Castelli Romani, stretta sulle strade: controllate migliaia di auto

Castelli Romani-Litorale, stretta sui controlli alle auto e alle persone in strada in tutte le aree turistiche della provincia di Roma nel week end, con centinaia di agenti della polizia di stato, carabinieri, finanza e polizia locale che hanno presidiato le strade principali e i luoghi maggiormente frequentati come laghi, spiagge, prati, parchi e giardini, che sono stati tutti chiusi. Sono state controllate migliaia di auto in via dei Laghi, Appia Nuova, Nettunense, Litoranea e molte persone a piedi. A Castelgandolfo, Nemi, Genzano, Ariccia, Velletri, Rocca di Papa, Anzio, Nettuno, Ardea ( qui gli agenti della municipale anche con termoscan per misurare la febbre) blocchi ai varchi di entrata e uscita.  Sono state denunciate in due giorni oltre 100 persone a piedi e in auto, per inottemperanza al decreto governativo #Iorestoacasa che non avevano valide giustificazione ad uscire di casa. Ad Anzio è stato sorpreso dai carabinieri anche un uomo contagiato da coronavirus che anzichè stare in quarantena domiciliare fiduciaria girava tranquillamente con il suo cane in spiaggia. A Genzano una donna è stata denunciata dalla polizia in quanto è voluta per forza entrare nello storico viale dell'Olmata, chiuso e sigillato dai vigili urbani per eccesso di presenti e runner nei giorni scorsi. 
Foto Luciano Sciurba

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua