Rigopiano, la mail dell'hotel alla Regione non venne mai letta: gli uffici erano evacuati per il terremoto

La mail d'allerta delle 13,57 del 18 gennaio spedita dal direttore dell'hotel Rigopiano a tutti gli enti interessati non è stata vista dai funzionari della Regione Abruzzo per il semplice motivo che tutti gli uffici regionali erano stati evacuati per le scosse di terremoto. È quanto si apprende da fonti giudiziarie. Dopo la seconda scossa delle 11,14 i dirigenti della Regione avevano autorizzato l'evacuazione degli uffici sia all'Aquila che a Pescara. Quindi i locali erano chiusi. A quanto si è appreso, solo ieri la Regione ha avuto coscienza di aver ricevuto quella missiva nella quale si chiedeva lo sgombero di Rigopiano.
 
Martedì 24 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 12:32

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-01-24 17:59:43
Ma tanto alla fine non è colpa di nessuno come sempre è stato. E' il sistema burocratico che è creto a posta affinchè nessuno risponda delle proprie malefatte. Sempre tutti assolti!!!!!!!
2017-01-24 14:06:21
Se i funzionari della Regione hanno mandano via gli impiegati per il terremoto allora erano consapevoli di un potenziale pericolo in corso. In particolare se hanno mandato evacuato gli uffici preposti alle richieste di aiuto avrebbero pure dovuto provvedere ad un'alternativa per mantenere tale servizio operativo. Invece al grido "tutti a casa!" hanno trascurato il motivo per cui erano in ufficio...
2017-01-24 13:06:21
Dove troppi galli cantano....non fa mai giorno. In Italia tutti comandano ma nessuno e'responsabile. Cosi' la colpa e' sempre del signor nessuno. Se ha un'emergenza non sai piu' neppure chi chiamare. E se, nel dubbio, li chiami tutti....ciascuno di quei tutti lascia che ci pensi l'altro. E finisce cosi'.
3
  • 216
QUICKMAP