Gragnoli show e l'Anagni cala il tris
alla Lupa:«Da oggi altro campionato»

Sabato 8 Dicembre 2018 di Emiliano Papillo
Manolo Liberati Città di Anagni
Bellissima prestazione in trasferta per il Città di Anagni di Manolo Liberati che questo pomeriggio si è imposto per 3-0 a Rocca Priori sul campo della Lupa Roma. Tre punti che valgono doppio per gli anagnini che distanziano proprio la Lupa Roma in classifica di tre punti entrando in zona playout. I ciociari hanno giocato anche una gara in meno rispetto a molti avversari dovendo recuperare a fine mese la partita contro il Trastevere. Quattordici punti in 15 gare per i ragazzi di Liberati che hanno raccolto il sesto risultato utile consecutivo.

Protagonista il ritrovato bomber Daniele Gragnoli autore di una tripletta. L'ex Parma tornato da qualche settimana in squadra dopo un assenza di due mesi per infortunio sta facendo la differenza.

«Oggi per me e per l'Anagni inizia un nuovo campionato- ha spiegato Gragnoli- abbiamo conquistato tre punti fondamentali per la corsa alla salvezza. Posso dire che finalmente siamo stati ripagati dei tanti sacrifici fatti finora. Da inizio campionato per diversi fattori, infortuni, sfortuna, episodi sfavorevoli avevamo raccolto pochisimo, meno di quanto meritavamo, ora inizia la risalita»

«Siamo in un momento positivo da sei giornate, ma non possiamo abbassare la guardia- ha aggiunto Gragnoli- già da mercoledì avremo la Torres e bisogna vincere. Oggi sono contento della mia prestazione un goal di testa, di piede con una gran conclusione, di piu' non potevo chiedere. Mi dò come voto un bel 8. Ho giocato a tutto campo, anche da ala mi sento bene. Certamente a parte il mio rientro, hanno giovato i ritorni di molti compagni che hanno subito gravi infortuni. Siamo un gran gruppo, questo è il nostro segreto, siamo amici anche fuori dal campo. Ora sotto con la Torres serve la prima vittoria casalinga».

Il Città di Anagni ha ottenuto finora due vittorie entrambe in trasferta anche se non ha ancora giocato ad Anagni a causa dell'indisponibilità del Roberto Del Bianco. La struttura utilizzata per le gare casalinghe al momento il Casilini di Colleferro. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Chi era Trilussa?”: cosa rispondono i ragazzi di Trastevere

di Veronica Cursi