Futsal Isola, Mazzuca e "l'impresa": «La nostra forza è nel valore della società»

Lunedì 21 Marzo 2016 di Umberto Serenelli
Andrea Rubei e il presidente Massimiliano Mazzuca
Fiumicino sportiva plaude all’impresa della Futsal Isola che ha portato la Città di Fiumicino al vertice del calcetto nazionale. Nella cittadina portuale non si è ancora spento l’eco delle grida di gioia dei componenti del team arancioverde al quale sono giunti i complimenti della locale classe politica con testa il sindaco Esterino Montino. Tra i componenti dello staff del presidente Massimiliano Mazzuca c’è ancora chi teme di svegliarsi dal sogno accarezzato fin dal giorno in cui è stato fondato il club nel 2008. Un’impresa che negli annuali sportivi della località aeroportuale non ha precedenti e mette a nudo il problema dell’annosa assenza di un centro sportivo in grado di accogliere la serie A1 di calcio a 5 i cui risvolti economici non sono da sottovalutare.  Ecco perché l’amministrazione comunale dovrebbe intervenire perché i club di serie A1 portano tifosi al seguito e questi creano ricchezza per le città dove si svolgono le partite. L’economia di Fiumicino dovrà purtroppo rinunciare a questa grossa opportunità che si sposterà nella Capitale dove il quintetto isolano disputerà le gare ufficiali.

IL CAPITANO – Tornando all’impresa della Futsal riflettori puntati sul capitano Gustavo Arribas, argentino doc con trascorsi nel Boca Juniors, da sei anni in casacca arancione e con alla spalle una lunga serie di promozioni. «Vincere è sempre bello – ci confida Arribas che è anche tecnico delle minori dell’Isola – aggiungi poi che lo fai con un gruppo formato da grossi giocatori che hanno trasformato la società in una famiglia. Ancora non riesco a capacitarmi dell’impresa che abbiamo compiuto ma nel fondo del mio cuore so che abbiamo fatto una cosa meravigliosa. Per la mia età giocare il serie A1 sarebbe esaltante. Ora mi piace solo pensare che ho fatto parte di un progetto vincente». Riflettori puntati anche sul terribile “vecchietto” Andrea Rubei che appresenta la storia del calcetto nazionale e un esempio di giocatore che conserva intatto il vizietto del gol. «All’età di 49 anni vincere a questo livello è sempre un piacere – commenta Rubei, autore di uno dei quattro gol siglati al Catania direttamente da calcio d’angolo -. Quanto il tecnico Gianfranco Angelini mi ha contattato per venire a Fiumicino pensavo fosse uno scherzo. Invece, mi ha prospettato questa opportunità e mi sono rimesso in gioco. Da anni dico di smettere ma la voglia e il desiderio di giocare prevale: anche in questa occasione ho avuto ragione perché abbiamo compiuto un’impresa fantastica. Oggi sono contento di aver fatto parte di questo formidabile gruppo e contribuito al suo successo».

IL PRESIDENTE - Il numero uno del club tirrenico è stato sommerso da attestati di stima per aver avuto la costanza di credere nel potenziale di un gruppo ben assortito. «La vera forza della Futsal Isola è nello staff tecnico e dirigenziale – ammette con molta modestia Mazzuca, al quale va però il merito di averli scelti -. Per primo vorrei ringraziare il tecnico Gianfranco Angelini che oltre a essere stato un grande portiere di futsal ha mostrato di essere un super allenatore per aver tenuto unito un gruppo, trascinandolo con il suo grintoso carattere alla vittoria finale. Non solo. E’ stato abile a far calare nello spogliatoio lo spirito vincente e questa non è cosa da poco. Sono stati decisivi il direttore generale Alessandro Distante e le scelte del direttore sportivo Andrea Pica. Da incorniciare la professionalità della rosa di giocatori che non hanno mai mollato, anzi nei momenti difficili hanno fatto quadrato e sfoderato l’impegno con cui reagire davanti alle avversità. E’ stata dunque una vittoria della società per la Città di Fiumicino e per questo siamo profondamente orgogliosi». In casa arancioverde ora si sta organizzato una mega festa.

LA STORIA  - La Futsal Isola nasce nel 2008 dalla grande passione di Massimiliano Mazzuca e Federica Poggio.  La squadra dopo una fugace apparizione in serie D, nella stagione 2009-2010 affronta il campionato di C2 vincendolo con un finale esaltante. Nel primo anno di C1 la Futsal Isola a sfiora i playoff di un soffio classificandosi quinta. La stagione 2011-2012 sarà esaltante: vittoria del campionato e promozione nel futsal nazionale, in serie B. Nel campionato nazionale la Futsal Isola si classifica terza, venendo eliminata ai playoff in semifinale. La stagione successiva sarà quella della serie A2: la squadra di Fiumicino si classifica prima. Nel primo anno in serie A2 la Futsal Isola si classifica terza e viene eliminata nelle semifinali play off. Il 2015-2016 è l’anno del trionfo: prima nel girone B di serie A2 che vale l’accesso nella massima serie nazionale.

IL PALMARES - 2015-2016: Campionato nazionale serie A2. 2013-2014: Campionato nazionale serie B. 2011/2012: Campionato regionale serie C1. 2011/2012: Campionato regionale Under 21. 2011/2012: Campionato regionale juniores. 2011/2012: Campione U21 girone C. 2011/2012: Coppa Lazio juniores. 2011/2012: Scarpa d’oro come miglior marcatore Serie C1 Andrea Colaceci. 2011/2012: Scarpa d’oro come miglior marcatore Under 21 Emiliano Nicoletti. 2011/2012: Scarpa d’oro come miglior marcatore Juniores Emiliano Nicoletti. 2010/2011: Coppa disciplina. 2009/2010: Campionato serie C2. 2009/2010: Coppa disciplina. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Mi metti il codice?». Quel sottile piacere di bloccare tutte le app

di Raffaella Troili