Design match, la prima delle quattro sfide al Palazzo delle Esposizioni è fra Milano e Roma: bellezza immobile contro il futuro che avanza

Design match, la prima delle quattro sfide al Palazzo delle Esposizioni è fra Milano e Roma: bellezza immobile contro il futuro che avanza
2 Minuti di Lettura
Sabato 27 Ottobre 2018, 18:35

Si chiama "Design Match" e ha preso il via oggi all'auditorium del Palazzo delle Esposizioni. Ideato e organizzato da ADI, associazione per il disegno industriale - delegazione Lazio, dal webmagazine Cieloterradesign e da Studio Algoritmo in collaborazione con Azienda Speciale Palaexpo, Design Match è un ciclo di quattro incontri dinamici in cui due protagonisti del mondo della creatività o della cultura sono invitati a confrontarsi davanti al pubblico su un argomento di attualità, offrendo ciascuno la propria visione e la propria proposta di soluzione a un problema. Insieme ai due ospiti, l’altro protagonista dei match è proprio il design, inteso nel suo significato più ampio di driver del cambiamento e dell'innovazione, la leva che può innescare quei meccanismi che aiutano una comunità a crescere e a vivere godendo di servizi di qualità, efficienti e condivisi.

Nel corso dei quattro Design Match saranno esplorati temi di grande attualità come quello dell'intelligenza artificiale e dei suoi rischi, si discuterà di mobilità sostenibile, burocrazia e, ancora, di come il design può lavorare sulle emozioni per avere città più pulite, servizi efficienti e cittadini consapevoli e soddisfatti.

Il primo match ha visto la sfida tra Roma e Milano, "Bellezza immobile Vs. futuro che avanza". Per l'occasione si sono affrontati Stefano Mirti, animatore della scena culturale milanese e curatore lo scorso inverno di una mostra di grande successo alla Triennale, 999 domande sull'abitare, e Francesco Dobrovich, cofondatore dell'agenzia Nufactory, protagonista con il festival Outdoor della scena creativa romana degli ultimi anni.

Design Match è anche un committente di visual art: in occasione di ciascun appuntamento, quattro artisti realizzeranno altrettanti artwork per rappresentare graficamente il concetto di match, inteso come incontro/scontro. L’artwork che ha accompagnerà il primo match è Complementary del duo romano Motorefisico. La grafica e le immagini per le campagne social di Design Match sono di 9Periodico – Rosario Di Vincenzo.

"Con Design Match vogliamo contribuire a fare attecchire a Roma lo spirito del design nella sua accezione più ampia, intesa come cultura del progetto e strumento per costruire il futuro di una comunità", spiegano Marika Aakesson, designer e presidente di Adi Lazio, Paolo Casicci, giornalista di Repubblica e presidente di Cieloterradesign, e Alessandro Gorla, designer e titolare di Studio Algoritmo. "Siamo felici che Palazzo delle Esposizioni abbia raccolto la nostra proposta di ospitare i match e ringraziamo questa prestigiosa istituzione della Capitale per la disponibilità".


















 

© RIPRODUZIONE RISERVATA