Roma, il Premio d'autore va alle donne

Lunedì 3 Dicembre 2018 di Gustavo Marco Cipolla

I sontuosi saloni di un luxury hotel in via Pontina accolgono la V edizione del “Premio Donna D’Autore” che, organizzato dalla presidente di AIDE (Associazione Indipendente Donne Europee) Lazio, Anna Silvia Angelini, attribuisce un riconoscimento alle personalità femminili che durante l’anno si sono distinte per la loro attività e per la loro generosità nel campo delle arti, della moda e della filantropia, celebrando la donna in contrapposizione alle ormai quotidiane notizie di cronaca nera. Conduce la serata Beppe Convertini con Elena Parmegiani, che riceve il premio per l’organizzazione eventi, mentre gli altri riconoscimenti vanno alla psicologa Simona Abate per il sociale, per il giornalismo a Vittoriana Abate, per la moda a Regina Scerrato.
 

 

Award cinema all’attrice Francesca Valtorta, per la letteratura a Rita Coruzzi, per l’arte a Ombretta Del Monte. Sonia Rondini viene premiata per l’imprenditoria e Alessandra Pizzi per la regia teatrale. Il premio è una scultura in argento del maestro Giovanni Pallotta che riproduce il cuore di una donna, simbolo di amore e tenerezza. Al couturier marchigiano Vittorio Camaiani va invece uno special award per i suoi trent’anni di carriera. Premi speciali alla modella Giulia Lupetti, al pittore umbro Mauro Poponesi e alla soprano Eleonora Croce come giovane promessa della musica italiana. 

Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 00:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili