Luiss, stasera il gran ballo di fine anno per 2.000 studenti

Mercoledì 4 Luglio 2018
Questa sera a partire dalle 20.30, oltre 2000 studenti nel Campus della Luiss celebreranno la fine dell’anno accademico con l’immancabile appuntamento del Gran Ballo.

Per l’occasione la sede di Viale Romania si trasformerà in una location stravagante con giochi di luci e proiezioni, animata da esibizioni di numerosi artisti e performance circensi. Fil rouge della decima edizione sarà il Circo: acrobati, fantasisti, ballerini, mangiafuoco, funamboli e clown accoglieranno gli ospiti in un’atmosfera magica. Non mancheranno deliziosi corner dedicati allo Street Food e al Beverage, per un’esperienza gastronomica e visiva unica. 

Durante l’atteso appuntamento estivo verrà celebrato il merito e l’eccellenza con l’assegnazione da parte del neo rettore Andrea Prencipe e del direttore generale Giovanni Lo Storto verrà assegnato, alla presenza di Luigi Abete, presidente della Luiss Business School e dell’Associazione Sportiva Luiss, del Premio «Well done 2018» al Dott. Salvino Tortu, padre e allenatore di Filippo Tortu, studente di economia della Luiss e campione di atletica leggera. Orgoglio per l’università, Filippo è un simbolo di eccellenza sia per i suoi risultati sportivi che per il percorso di “Dual Career”. L’atleta, impossibilitato a partecipare per impegni sportivi, ringrazierà attraverso un videomessaggio l’Ateneo e i suoi colleghi per il sostegno dimostrato in questi mesi. 

Oltre l’immancabile red carpet verrà allestito un vero e proprio backstage per immortalare i momenti più belli. La musica, nelle sue varianti, sarà protagonista come da consuetudine: nell’Aula Chiesa ci sarà il dj-set mentre presso l’area del Borghetto i ragazzi potranno ballare e cantare al piano bar fino a tarda notte». Lo rende noto l’ateneo. «Il Gran ballo non è solo divertimento ma anche beneficenza e solidarietà - spiegano - Il ricavato della vendita dei biglietti sarà infatti devoluto ad una associazione impegnata nel sociale che quest’anno sarà la Susan G. Komen Italia, in prima linea nella lotta ai tumori del seno, con la quale l’Università è impegnata da anni in progetti di sensibilizzazione dei propri studenti. Per l’occasione interverrà il Professore Riccardo Masetti, presidente e fondatore della Onlus omonima». Ultimo aggiornamento: 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani