Con Spider Man nelle sale a luglio
continua l'invasione dei supereroi

Un'immagine di "Spider Man - Homecoming"
di Gloria Satta
4 Minuti di Lettura
Sabato 3 Giugno 2017, 10:09

Esultano gli studios: Wonder Woman, diretto da Patty Jenkins, si avvia a sbancare i botteghini del mondo intero e ad attestarsi come il più alto incasso mai realizzato da una regista donna. Fibrillano intanto i fan dei filmoni ispirati ai comics e farciti di effetti speciali: il 6 luglio Spider-Man Homecoming riporterà sugli schermi per la sesta volta l'Uomo Ragno, popolarissimo supereroe Marvel interpretato da Tom Holland, reduce dal debutto in Captain America: Civil War e orgoglioso di aver ritrovato la propria identità divisa in due, da una parte il timido studente e dall'altra il giustiziere senza paura.
Supereroe che va, supereroe che viene. L'industria hollywoodiana dei grandi numeri continua a puntare ostinatamente sui kolossal targati Marvel o DC, i due principali produttori di comics, e a vincere al box office: la saga di Spider Man ha incassato finora 4 miliardi di dollari, ma le altre franchise non sono da meno e di conseguenza autorizzano sequel, reboot, spin-off e tutto quello che si può spremere dalla gallina dalle uova d'oro rappresentata dal cinema-giocattolo. Quello che offre allo spettatore la possibilità di spegnere il cervello per due due ore in cambio di adrenalina ed evasione dalle miserie quotidiane mentre i personaggi s'incrociano, si scontrano, entrano ed escono dai diversi film per poi ricongiungersi a sorpresa: qualcuno rischia di perdere la bussola, ma i fan del genere non chiedono di meglio.
IL MALE. Così, per i prossimi mesi, le sale verranno invase da un esercito di supereroi in lotta contro il Male, contro gli alieni, a volte contro se stessi. I budget lievitano sempre più, la trama è un pretesto per dispiegare i potenti mezzi della produzione e ingaggiare le superstar. E le uscite in sala sono programmate fino al 2020.
In Spider Man - Homecoming, diretto da Tom Watts, l'Uomo Ragno torna a casa dopo la sua esperienza con gli Avengers e sperimenta la sua ritrovata identità di superoe. Dopo l'estate uscirà uscirà invece Justice League, protagonisti i più famosi eroi DC uniti per scongiurare la minaccia del cattivo Steppenwolf. All'appello non manca nessuno: Batman, Superman, Wonder Woman, Flash, Aquaman, Cybor. Regista è il collaudatissimo Zac Snyder, nel cast figurano Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot.
Molto atteso, in autunno, è anche Thor: Ragnarok dominato dal gigante biondo Chris Hemsworth che avevamo lasciato in Avengers: Age of Ultron e ora, ahinoi, si trova imprigionato dall'altra parte dell'universo e senza il suo potente martello. Ma salverà se stesso e il pianeta, almeno fino ai prossimi sequel.
Il 2018 sarà l'anno di Gambit, mutante rimasto vittima di X-Men - Le origini: Wolverine e capace di far esplodere gli oggetti manipolando l'energia cinetica, interpretato da Channing Tatum. Ma il pubblico potrà vedere anche Black Panther che, dopo il debutto nell'omonima serie animata, approda alla versione live con un supercast a maggioranza black (Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Lupita Nyong'o, Forest Whitaker, Martin Freeman): protagonista è T'Challa, che, dopo gli eventi di Captain America: Civil War torna in Africa, nel Wakanda, per prendere il suo posto come re.
LA RISPOSTA. The Flash rappresenterà la consacrazione del giovane attore Ezra Miller nel ruolo dell'uomo più veloce del mondo, Barry Allen, già apparso in una serie tv. Una battaglia epocale tra i vendicatori e Thanos farà poi da sfondo all'ennesimo (ultimo?) capitolo degli Avengers: Infinity War. Sbarcheranno in sala nel 2018 anche Ant-Man and the Wasp (l'uomo-formica e l'uomo-vespa), X Men - The New Mutants, nato dalla costola della popolare franchise, Venom sul nemico di Spider Man, Aquaman, già alleato di Superman, Captain Marvel che avrà le fattezze dell'attrice premio Oscar Brie Larsson. Addirittura per il 2020 è programmato Cyborg, supereroe cibernetico DC con il volto di Ray Fisher.
Ma gli europei non stanno a guardare. Il 15 settembre (dopo l'anteprima alla Mostra di Venezia?) uscirà il film europeo di supereroi più costoso, 180 milioni di dollari, di sempre: Valerian e la città dei mille pianeti, diretto da Luc Besson e ispirato al fumetto francese di Cristin e Mézières. Dane DeHaan e Cara Delenvigne sono due agenti spazio-temporali che visitano diversi pianeti e periodi storici per difendere la specie umana. Del cast fanno parte anche Ethan Hawke, Clive Owen e Rihanna. Che la forza sia con loro. E si salvi chi può dall'invasione dei supereroi.
Gloria Satta 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA