Lidia Montanari è morta: attrice, doppiatrice e regista, portò il teatro d'avanguardia oltre i confini nazionali

Venerdì 9 Novembre 2018
È morta a 70 anni Lidia Montanari, attrice, doppiatrice e regista cinematografica e televisiva. Si è spenta il 6 novembre scorso presso l'ospedale Grassi di Ostia. Aveva esordito nel teatro con Giuliano Vasilicò con Le 120 Giornate di Sodoma e recitato come attrice protagonista per circa vent'anni con il regista Memè Perlini, portando il teatro d'avanguardia oltre i confini nazionali. Ha recitato accanto a Carmelo Bene, Sergio Castellitto, Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Massimo Ranieri, Anna Bonaiuto in teatro e con Carlo Verdone, Alberto Sordi, Leo Gullotta, Maurizio Mattioli per il grande e piccolo schermo.

Ha interpretato per Marco Ferreri il ruolo di Centomilalire nel film Storia di Piera accanto ad Hanna Shygulla, Isabelle Huppert e Marcello Mastroianni. Tra le pellicole cinematografiche ricordiamo il cupo Castighi (1988) che destò notevoli critiche al Festival di Venezia e Le Stelle Fredde (1989) tratto da un racconto di Guido Piovene, ambedue diretti in co-regia con Giorgio Lòsego. È stata la doppiatrice di numerosi film tra cui il cult Freaks di Tod Browning, prestando la voce al nano Hans. In tv ha diretto alcuni episodi de Il bello delle donne accanto a Maurizio Ponzi, Luigi Parisi, Giovanni Soldati e recitato in Ladri si diventa scritto da Pier Francesco Pingitore e diretto da Fabio Luigi Lionello.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il pugno di ferro di Papa Francesco sui vescovi americani

di Franca Giansoldati