Terza dose di vaccino, Pfizer chiede autorizzazione all'Ema

Terza dose di vaccino: Pfizer ha chiesto ufficialmente l'autorizzazione
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Agosto 2021, 18:54 - Ultimo aggiornamento: 19:04

Terza dose di vaccino, Pfizer e BioNTech hanno iniziato a consegnare alle autorità americane la documentazione per far autorizzare la terza somministrazione del loro vaccino per il Covid. Il processo si concluderà nel fine settimana. Le due società intendono presentare nell'arco di poche settimane i loro dati anche all'Ema e ad altre autorità di regolamentazione.

Lo riportano i media americani. Pfizer e BioNTech hanno ricevuto il via libera completo e definitivo dalla Food and Drugs Administration al loro vaccino negli ultimi giorni.

La consegna della documentazione è propedeutica all'obiettivo di ottenere il via libera per la terza del vaccino Pfizer e BioNTech per coloro che hanno dai 16 anni in su. I documenti - si legge in una nota - includono i test clinici Phase 3 di 306 partecipanti di età compresa fra i 18 e i 55 anni che hanno ricevuto la terza dose fra i 4,8 e gli 8 mesi dopo la seconda. I dati mostrano come il 'booster' abbia «suscitato robusti anticorpi neutralizzanti». Nei sette giorni successivi alla somministrazione della terza dose gli effetti negativi sono «tipicamente fra il lieve e il moderato. Gli eventi più comuni includono fatica, mal di testa, dolori articolari e brividi». Pfizer e BioNTech parlano di un «profilo di sicurezza favorevole e tollerabile» per la terza dose. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA