Infarto, attenti aI sette segnali premonitori che il corpo invia un mese prima

Martedì 28 Gennaio 2020

Ogni anno in Italia si contano almeno 120 mila persone colpite da infarto, 25mila delle quali non fanno in tempo ad arrivare in ospedale: riconoscere i sintomi e contrastarli con la giusta solerzia può salvarci la vita. L’attacco di cuore non si presenta quasi mai all’improvviso e senza preavviso: circa un mese prima, infatti, il nostro corpo ci invia almeno 7 segnali premonitori che qualcosa non sta andando per il verso giusto, ma spesso non li associamo direttamente all’infarto. Ecco i campanelli d'allarme a cui prestare attenzione.

Dietro l'infarto c'è l'Escherichia Coli La scoperta grazie anche allo studio diretto dal professor Marcello Dominici

Leggi anche: >> DORMI PIÙ DI 9 ORE A NOTTE: IL GRAVE RISCHIO PER LA SALUTE

Ultimo aggiornamento: 17:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma