Tivoli, tenta di investire l'ex fidanzata fuori dal lavoro: arrestato per tentato omicidio

Mercoledì 22 Novembre 2017
8
Un'escalation di violenza, persecuzioni, minacce, fino al tentato omicidio da parte di un romano di 57 anni verso l'ex fidanzata di origini albanesi. Una vicenda finita con l'arresto dell'uomo. Nella notte tra il 13 ed il 14 novembre scorsi, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Tivoli, a seguito di un'articolata attività investigativa, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un uomo romano di 57 anni, ritenuto responsabile di tentato omicidio, atti persecutori, estorsione e porto abusivo di arma, tentati e consumati nei confronti dell'ex fidanzata di nazionalità albanese.

 La donna, che denunciava pregresse violenze e minacce, aveva cessato la relazione sentimentale con il compagno che evidentemente però non accettava la separazione. «L'escalation» di violenza è terminata nei pressi del luogo di lavoro della vittima, dove la sera del 13 novembre, lo stalker ha aggredito con una pistola semiautomatica la sua ex fidanzata, dopo aver tentato di investirla con un'autovettura. I Carabinieri hanno avviato immediatamente le ricerche dell'uomo che nel frattempo si era dileguato; successivamente è stato rintracciato nel centro di Velletri e sottoposto alla misura del «fermo di indiziato di delitto». L'uomo violento è stato dunque tradotto presso il carcere di Rebibbia a disposizione della competente A.G. Lo scorso 16 novembre il G.I.P. del Tribunale di Tivoli ha convalidato il fermo adottato dai Carabinieri e disponeva per l'imputato la misura della custodia cautelare in carcere. Ultimo aggiornamento: 14:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma