Fiumicino, sigilli per un cantiere nautico nella darsena

Mercoledì 15 Luglio 2020 di Umberto Serenelli
I sigilli al cantiere nautico di Fiumicino

Scattano i sigilli per il cantiere nautico Assante nella darsena di Fiumicino. Il raid congiunto tra Guardia di finanza e Guardia costiera della cittadina marinara ha portato al sequestro preventivo dello storico cantiere per abbandono incontrollato di rifiuti all’interno di grosse buste di plastica nere. Queste sono state poi ammassate all’esterno del capannone adibito a rimessaggio, vicino alla banchina del porto-canale, provocando così una discarica. Nel corso dell’operazione i militari della Capitaneria di porto e delle Fiamme gialle, guidati dal capitano Gabriele Agostini della Compagnia di Fiumicino, hanno posto sotto sequestro anche un enorme cumulo di legname di scarto, proveniente da lavori sulle imbarcazioni che abitualmente vengono portate in secco per interventi di manutenzione agli scafi. Prima di mettere i sigilli al cancello d’ingresso della struttura sul lungomare della Salute, gli inquirenti hanno invitato i dipendenti a sospendere i lavori su alcune barche da diporto. Al titolare è stata contestata la violazione ex articolo 321/2-3 bis del Codice di procedimento penale art. 192 e 356 del Decreto legislativo 152/2006.     

Ultimo aggiornamento: 20:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA