COVID

Brusco ritorno del Covid: 16 positivi tra Civitavecchia e il comprensorio

Sabato 15 Agosto 2020 di Andrea Benedetti Michelangeli
L'ingresso dell'ospedale San paolo di Civitavecchia
Ferragosto nero per le notizie sul Covid da Civitavecchia e dal comprensorio. Il bollettino regionale reso noto da pochi minuti registra ben 16 positivi tra Civitavecchia, Santa Marinella e Cerveteri. Addirittura 21 i casi in tutta la Asl Roma 4 (3 ad Anguillara e uno ciascuno a Sacrofano e Campagnano). Un rialzo improvviso e preoccupante, anche se molti dei contagiati hanno contratto il virtus all'estero.
Questo il dettaglio dei casi. In città, come detto, 6 i positivi, di cui solo uno di rientro dall'estero (dalla Romania per la precisione). Un altro è stato segnalato da un medico di medicina generale che in base ai sintomi aveva fatto sottoporre il suo assistito a tampone, gli altri quattro sono residenti di Civitavecchia, ma non si sa come sia stato scoperto il contagio. Di sicuro domani verranno aggiunti altri due infetti legati alla coppia trovata positiva nei giorni scorsi e che potrebbe aver infettato il 39enne che inizialmente si pensava tornato con il Covid da Malta. Insomma, un aumento importante dei casi. Da capire meglio anche l'età media dei nuovi infetti. Intanto i positivi totali sono 10.
Tre contagiati, come si accennava, anche a Santa Marinella. In questo caso si tratta di una coppia, moglie e marito, cui il virus è stato riscontrato con il tampone in ospedale all'ingresso in sala parto. La terza positiva è un'anziana che è stata già trasferita all'ospedale Spallanzani di Roma.
Esplosione di infetti anche a Cerveteri. Ben 7, di cui tre di rientro da viaggi in Romania e Albania. Gli altri quattro fanno invece parte di un cluster familiare. Con i 7 nuovi contagiati, la città etrusca sale a 11 malati complessivi. 
Ovviamente per tutti l'Asl ha immediatamente avviato le indagini epidemiologiche per stabilire i contatti  avuti dai positivi negli ultimi giorni. Presumibile che siano state già messe in quarantena, o stanno per esserlo, decine di persone.
Quel che è certo, è che c'è il timore di una ripartenza prepotente del virus. A questo proposito, l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato ha messo in guardia la popolazione, sottolineando come di questo passo si rischi di vanificare tutti gli sforzi fatti nei mesi passati e anche di non poter riaprire le scuole in sicurezza.
Tra tante notizie negative sul fronte Coronavirus, ce ne è anche una incoraggiante. Ad Allumiere, infatti, è guarito l'unico malato "attivo" e il comune al momento è tornato "Covid free".
  Ultimo aggiornamento: 17:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA