Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mamma da poche settimane, muore per arresto cardiaco

Violetta Pagliaro
di Ilaria Bellucco
2 Minuti di Lettura
Sabato 18 Dicembre 2021, 13:21

LENDINARA - Morire a 33 anni lasciando la figlioletta appena nata. È una tragedia quella che ha spezzato la vita di Violetta Pagliaro, un dramma che ha travolto i familiari e lascia sgomenta la comunità. Violetta era una giovane donna che viveva un momento di grande gioia per la nascita della sua piccola Rebecca Aicha, venuta al mondo solo da pochissime settimane. Nata e cresciuta a Lendinara, dove anni fa era stata anche componente del Corpo bandistico cittadino, poi si era trasferita e da tempo non abitava più nel comune altopolesano, dove invece vive ancora la mamma Monica Permunian. Per cause ancora non note, il cuore di Violetta ha cessato di battere il 5 dicembre nell’ospedale di Rovigo, dov’era ricoverata. La Procura ha disposto un’autopsia che è stata eseguita nei giorni scorsi per accertare la causa del decesso. Un destino ingiusto e crudele per la giovane mamma, strappata alla vita poche settimane dopo aver dato alla luce Rebecca, la sua grande gioia. Il tragico epilogo lascia distrutti dal dolore la madre e il padre Salvatore Pagliaro, il fratello Alessandro, gli zii, i cugini e gli altri parenti, così come tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerla e di volerle bene. 


INCREDULITÀ
La comunità, che solo ora sta apprendendo l’accaduto, è sgomenta di fronte al dramma della giovane donna e della sua bimba rimasta senza l’abbraccio della sua mamma. Un cordoglio che viene espresso dal sindaco Luigi Viaro. «È una tragedia, è contro natura che un figlio venga a mancare prima di un genitore, ancor più inconcepibile che ad andarsene sia un figlio che ha appena messo al mondo una creatura - dice - possiamo solo manifestare il nostro grande dolore e stringerci alla famiglia colpita così duramente». L’ultimo saluto a Violetta sarà porto questa mattina nei funerali che saranno celebrati alle 10 nel duomo di Santa Sofia dal parroco don Alberto Rimbano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA