La variante Beta può sfuggire a tutti i vaccini: l'allarme del direttore dell'Oxford Vaccine Group

La variante Beta può sfuggire a tutti i vaccini: l'allarme del direttore dell'Oxford Vaccine Group
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Luglio 2021, 20:13 - Ultimo aggiornamento: 21 Luglio, 10:33

Il pericolo delle varianti Covid è sempre molto alto. A provarlo sono le parole del dottor Andrew Pollard che in un'intervista all'emittente dell Gran Bretagna BBC Radio 4 ha confermato che: «La variante beta (identificata per la prima volta in Sudafrica) ma che è presente anche nel Regno Unito e, come la variante delta, è in grado di sfuggire in una certa misura all'immunità data dai vaccini anti Covid».

Queste le parole dell'esperto che ci ha tenuto però anche a rassicurare che i vaccini in generale e nello specificilo il preparato anglo svedese diffuso in Inghilterra e brevettato da AstraZeneca fornisce e continuerà a fornire una «protezion molto alta» dalle ospedalizzazioni e sicuramente ridurrà i decessi connessi al Covid.

«La variante Beta purtroppo è davvero brava a evitare la protezione totale dei vaccini», il dottor Pollard ha quindi sottolineato che la comunità scientifica prevede che questo tipo di mutazione «potrebbe diffondersi anche tra le popolazioni vaccinate». «Sappiamo che le persone che sono state immunizzate con vaccini a RNA messaggero, come Pfizer, ma anche quelli Oxford / AstraZeneca, possono essere infettate da questa variante», ha proseguito.

A riprova però dell'alta potezione comunque indotta da Vaxzevria, il nome del vaccino prodotto da AstraZeneca, il dottor Pollard ha citato uno studio condotto in Sud Africa dall'azienda farmaceutica Johnson & Johnson, preparato molto simile a quello anglo svedese, che ha mostrato come anche una singola dose di questo vaccino potenzialmente può raggiungere il 100% di protezione rispett alle ospedalizzazioni e ai decessi legati a Covid.

«I vaccini a RNA, come quello di Pfizer e quello di Oxford/AstraZeneca, vengono somministrati in due dosi. AstraZeneca è molto simile a quello Johnson & Johnson e crediamo, dal punto di vista biologico, di ottenere una protezione molto elevata contro i ricoveri e le morti. Sono assolutamente fiducioso che questo accadrà, poiché è così che funzionano i vaccini», ha proseguito ancora l'esperto. É prevedibile un aumento dei casi Pollard ma per quanto riguarda i tassi di mortalità da Covid-19, grazie all'azione dei vaccni, questi rimarranno bassi. «I tassi di ospedalizzazione e morte continueranno ad essere bassi grazie ai vaccini», ha dettagliato.

 

Secondo i modelli scientifici utilizzati, ci sarà un aumento dei contagi, un aumento che «si tradurrà, purtroppo, in un aumento dei ricoveri ospedalieri e dei decessi», anche se «sarà in maniera molto inferiore rispetto alle altre ondate» della pandemia.

Variante Delta, Teheran torna in lockdown: picco di contagi, sei giorni di chiusura totale

In Gran Bretagna da oggi sono cadute le ultime restrizioni e non ci sarà più un limite al numero di persone che potranno incontrarsi in luoghi chiusi, così come l'uso delle mascherine che non sarà più obbligatorio. Anche se i casi giornalieri di covid sono circa 50mila al giorno, picchi mai raggiunti dallo scorso gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA