CORONAVIRUS

Coronavirus, la lettera della piccola Noemi alla polizia: «Grazie per il vostro lavoro, vi voglio bene»

Domenica 22 Marzo 2020

Una telefonata da una bambina, Noemi, al centralino della Questura di Viterbo per leggere una lettera di ringraziamento per il lavoro che le forze dell'ordine fanno ogni giorno. «Cari poliziotti, vi volevo dire che il vostro è un bellissimo e rischioso lavoro e vi state dando molto da fare soprattutto con questa emergenza - ha detto la piccola Noemi - state passando in strada a dire ai cittadini di restare in casa, anche se alcune persone, purtroppo, non rispettano le regole. Continuate a essere meravigliosi e un grande grazie ai medici che stanno facendo un faticoso lavoro per salvare persone malate».

Coronavirus, marito e moglie muoiono in ospedale a quattro ore di distanza
Coronavirus, cliente tossisce in faccia alla cassiera per dispetto: era positiva

La Polizia di Stato sottolinea la «saggezza della piccola Noemi che invita tutti a restare a casa. Ci uniamo al suo grazie a tutti i medici e agli infermieri impiegati nell'emergenza. Ai bambini che ci sono vicini con il loro affetto diciamo di giocare a casa - sottolinea ancora - Presto potremo incontrarci nuovamente tutti in strada e potremo salutarci, abbracciarci e fare foto, passando ancora tanti bei momenti insieme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi