Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dua Lipa agli Uffizi: quasi tre ore di tour al museo. «Sono incantata dai tanti capolavori»

foto

servizio di Laura Larcan

Chissà se c'è lo zampino di Chiara Ferragni (lei che si era fatta immortalare davanti alla Venere del Botticelli), fatto sta che anche Dua Lipa, pop star planetaria è arrivata agli Uffizi. Per lei, è stata la sua prima volta. Con tanto di colpo di fulmine. Per Leonardo e Botticelli, ça va sans dire. Dua Lipa, che si dice «sedotta» dalla grande arte della galleria fiorentina, ha regalato un’atmosfera ad alto tasso glamour al museo. Si è concessa un tour completo di due ore e mezzo insieme al direttore Eike Schmidt. La celeberrima cantante (forte di oltre 87 milioni di follower solo su Instagram) dopo i concerti di Milano e Bologna si è goduta le sue vacanze fiorentine, per scoprire i capolavori del museo. Interessatissima a tutti i dettagli, curiosissima, ha guardato ogni cosa. Si è appassionata alle grottesche sui soffitti del secondo piano, facendo molte domande, e ai colori pittorici di diversi artisti: Piero di Cosimo, Michelangelo, Bronzino. «La vivacità del loro cromatismo la trovo fortissimamente contemporanea», sembra abbia commentato la diva. E selfie con amici davanti a Bacco. La diva è rimasta letteralmente incantata dalla concentrazione di bellezza e dagli innumerevoli capolavori della Galleria, rimanendo particolarmente affascinata non solo dai dipinti ma anche dalle mappe murali del Terrazzo delle Carte Geografiche. Tanto da voler effettuare, sala per sala, la visita completa, insieme ad un gruppo di amici ed al direttore Eike Schmidt, che l’ha guidata alla scoperta di tutti i capolavori dal primo Rinascimento e Botticelli fino ad Artemisia Gentileschi e Caravaggio, passando per Leonardo, Raffaello, Piero di Cosimo, Bronzino e Tiziano.