Covid, bollettino 9 maggio: 8.292 contagi e 139 morti, il numero più basso di vittime dal 25 ottobre

GUARDA IL VIDEO

Covid, il bollettino di oggi domenica 9 maggio: sono 8.292contagi (ieri erano stati 10.176), e 139morti registrati nelle ultime 24 ore, in calo rispetto alle 224 di ieri, secondo i dati del ministero della Salute.

Le 139 vittime per il Covid registrate nelle ultime 24 ore rappresentano il numero più basso dallo scorso 25 ottobre, quando se ne registrarono 128.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia sono 2.192, in calo di 19 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 103 (ieri 110). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 15.420 persone, in calo di 379 unità rispetto a ieri.

 

Sale il tasso di positività

 

Sono 226.006 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri i test erano stati 338.436. Il tasso di positività è del 3,7%, in leggero calo rispetto al 3% di ieri.

 

AstraZeneca, ecco cosa accade (dopo lo stop Ue) a chi deve fare la seconda dose

AstraZeneca, Ue non rinnova contratto. Breton conferma green pass entro fine giugno

 

 

I dati

 

Lombardia, 1.326 nuovi positivi e 33 morti

 

Con 39.298 tamponi eseguiti è di 1.326 il numero di positivi registrati in Lombardia, una percentuale del 3,1% sostanzialmente stabile (ieri 3%). Sale il numero dei ricoverati in terapia intensiva: sono 492 (due più di ieri). Scendono invece negli altri reparti: 2.726, in diminuzione di 124. Sono infine 33 i decessi, che portano il totale dei morti da inizio pandemia a 33.182.

 

Friuli Venezia Giulia, 68 nuovi casi e 1 decesso

 

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 2.797 tamponi molecolari sono stati rilevati 59 nuovi contagi con una percentuale di positività del 2,11%. Sono inoltre 1.596 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 9 casi (0,56%). È stato registrato un decesso, mentre i ricoveri nelle terapie intensive rimangono stabili a 21, mentre si riducono quelli negli altri reparti che risultano essere 152. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.741, con la seguente suddivisione territoriale: 795 a Trieste, 1.989 a Udine, 669 a Pordenone e 288 a Gorizia. I totalmente guariti sono 90.397, i clinicamente guariti 5.556, mentre le persone in isolamento scendono a 6.218. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 106.085 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.916 a Trieste, 50.404 a Udine, 20.696 a Pordenone, 12.882 a Gorizia e 1.187 da fuori regione. Nel settore delle residenze per anziani, non è stato rilevato alcun caso di positività tra le persone ospitate nelle strutture regionali e non risultano esserci stati contagi tra gli operatori sanitari all'interno delle stesse strutture.

 

Lazio, 788 contagi e 10 morti

 

Lazio, sono 788 i contagi (300 a Roma) e 10 i morti«Oggi su oltre 12 mila tamponi nel Lazio (-3.915) e oltre 16 mila antigenici per un totale di oltre 28 mila test, si registrano 788 casi positivi (-211), 10 i decessi (-5) e +1.300 i guariti. Diminuiscono i casi, i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 6%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 300». È quanto afferma l'assessore alla Sanità del Lazio Alessio D'Amato.

 

Variante sudafricana a Roma, la ragazza positiva sta bene. Vaia (Spallanzani): «Situazione sotto controllo, nessun allarme»

Pfizer, vaccini nel Lazio esauriti a maggio: disponibili solo scorte AstraZeneca e J&J

 

 

Nella Asl Roma 1 sono 156 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 184 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 47 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 4 sono 40 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 5 sono 101 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 58 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto.

Nelle province si registrano 210 casi e sono cinque i decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono 88 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 84 anni con patologie.

Nella Asl di Frosinone si registrano 64 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare.

Nella Asl di Viterbo si registrano 37 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 74, 90 e 93 anni con patologie.

Nella Asl di Rieti si registrano 21 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 92 anni con patologie.

 

Emilia Romagna, 650 nuovi casi e 3 morti

 

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 376.018 casi di positività, 650 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.114 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,8%. Continua intanto la campagna vaccinale anti- Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 60 anni in su, mentre da lunedì sono aperte le prenotazioni anche per i 55-59enni e da giovedì per i 50-54enni. Alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 1.914.081 dosi; sul totale, 651.158 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 270 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 273 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 392 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 35,3 anni. Sui 270 asintomatici, 201 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 14 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 17 con gli screening sierologici, 1 tramite i test pre-ricovero. Per 37 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 150 nuovi casi e Reggio Emilia (101); poi Modena (98) e Parma (86), quindi Forlì (45), Cesena e Ravenna (39 ciascuno), Rimini (31) Ferrara (29) e infine Piacenza, con 21 nuovi casi e il Circondario Imolese (11). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.929 tamponi molecolari, per un totale di 4.529.087. A questi si aggiungono anche 7.185 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 4.975 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 329.654. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 33.354 (-4.328 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 31.832 (-4.296), il 95,4% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano ancora 3 nuovi decessi: 1 a Parma (un uomo di 69 anni) e 2 in provincia di Modena (due uomini di 58 e 79 anni). In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 13.010. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 187 (-2 rispetto a ieri), 1.335 quelli negli altri reparti Covid (-30). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato), 24 a Reggio Emilia (+1), 28 a Modena (invariato), 51 a Bologna (invariato), 8 a Imola (-11), 17 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (-1), 6 a Forlì (invariato), 5 a Cesena (invariato) e 11 a Rimini (-1). Questi i casi di positività sul territorio dall'inizio dell'epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.228 a Piacenza (+21 rispetto a ieri, di cui 9 sintomatici), 26.976 a Parma (+86, di cui 44 sintomatici), 45.720 a Reggio Emilia (+101, di cui 44 sintomatici), 64.011 a Modena (+98, di cui 59 sintomatici), 80.334 a Bologna (+150, di cui 103 sintomatici), 12.416 casi a Imola (+11, di cui 7 sintomatici), 22.848 a Ferrara (+29, di cui 5 sintomatici), 29.738 a Ravenna (+39 di cui 30 sintomatici), 16.427 a Forlì (+45, di cui 32 sintomatici), 18.962 a Cesena (+39, di cui 30 sintomatici) e 35.358 a Rimini (+31, di cui 17 sintomatici).

 

Campania, 1.233 contagi e 10 vittime in 24 ore

 

Resta sostanzialmente stabile in Campania la curva dei contagi. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 1.233 i casi positivi su 18.199 tamponi molecolari esaminati. Ieri l'indice di positività è stato pari al 6,37%, oggi è al 6,77%. I decessi sono 10. I guariti sono 1.616. Negli ospedali i posti occupati nelle terapie intensive sono 119 (ieri, 122). In calo anche le degenze: oggi sono 1.348 (ieri 1.382).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Mascherine via da luglio: anche il Cts è d’accordo. ​Possibile il sì ai balli in discoteca
Vaccini, il piano anti-varianti: medici di base a caccia di over 50 da immunizzare
Reddito di cittadinanza, pronta la riforma: via i soldi a chi non studia
Furbetti del cashback, in arrivo la stretta sui micro-pagamenti. In milioni rischiano il rimborso
Desirée Mariottini, resta in carcere il pusher Minthe: nuova accusa di omicidio