Roma, limite di 30 km sulla Colombo: interrogazione del Pd alla sindaca Raggi

«Dopo l'istituzione del limite dei 30
Km/h su via Cristoforo Colombo, ma anche su Aurelia e Salaria a
causa buche e dossi, la situazione che si è venuta a creare è
sempre più inaccettabile e pericolosa. Il perdurare di questa
situazione sta comportando gravi disagi al traffico proveniente
da tutti i quadranti limitrofi». Cosi in una nota congiunta le
consigliere capitoline del PD Ilaria Piccolo e Giulia Tempesta
che annunciano un'interrogazione in merito alla sindaca di Roma
Virginia Raggi. «Un'arteria come la Colombo nata per far
defluire rapidamente i flussi di traffico da Roma all'Eur verso
Ostia oggi è sempre più congestionata. I limiti attuali
declassano la grande via di comunicazione della capitale, da
dove solitamente passano anche le visite di Stato, ad una
stradina di quartiere. Tutto ciò non per eseguire lavori di
manutenzione ma per applicare norme di sicurezza. Insomma se
succede qualcosa: problemi vostri - continuano -. Attualmente i
provvedimenti emessi dall' amministrazione capitolina non danno
un orizzonte temporale certo per il ripristino della piena
funzionalità delle strade. Alle proteste, alle intemperanze e
alle tensioni dei cittadini e degli automobilisti che chiedono
con insistenza il rifacimento della sede stradale per un ritorno
alla normalità nessuna risposta. Anzi ad una precisa domanda su
un quotidiano della capitale il Presidente della commissione
mobilità di Roma capitale Stefano fa 'spalluccè e scarica il
problema sulla Polizia Municipale indiziata di imporre limiti
eccessivi per assicurare la sicurezza stradale. Sempre Stefano
consiglia, in un esercizio di stile dello scaricabarile, di
rivolgersi per il problema al titolare della delega ai lavori
pubblici. L'assessore protempore ai lavori pubblici cui era
stata assegnata una delega temporanea di pochi giorni, almeno
così affermava un mese e mezzo fa la sindaca Raggi, oggi
sopporta il fardello della mancata manutenzione stradale e a lui
i responsabili M5S della mobilità romana, imputano il mancato
intervento». (ANSA).

YJ4-RO/VIT
19-MAG-17 14:33 NNNN

 
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-05-19 16:12:23
E' vero, certi limiti sono proprio assurdi. Anche il limite prevalente di 50KMH in vigore su gran parte del tracciatyo sembrerebbe assurdo. Detto questo perche' non vi mettete al margine della strada e verificate le velocita' di punta alle sfrecciano le auto ? Ho registrato anche 130KMH in un tratto non il limite a 50.
2017-05-19 18:32:33
Non ho capito quello che hai scritto. Cerca di spiegarti meglio.
2017-05-19 16:04:12
Si vede che al comune gli servono i soldi, logicamente pagano sempre i cittadini, 30 km orari è da incoscienti e molto pericoloso per la viabilità. DILETTANTI
3
  • 608
QUICKMAP