Grillo a giudizio: è accusato di aver diffamato Speranza

Beppe Grillo
Il pubblico ministero di Roma Nicola Maiorano ha disposto la citazione in giudizio del leader del Movimento 5 Stella Beppe Grillo con l'accusa di aver diffamato Roberto Speranza (Mdp), quando quest'ultimo rivestiva la carica di capogruppo del Pd alla Camera. Il processo si svolgerà davanti al giudice monocratico di Roma il prossimo 3 ottobre.

La citazione in giudizio di Grillo ha la data del 24 gennaio scorso, ma è stata notificata nei giorni scorsi alle parti.
Secondo l'imputazione, durante una conferenza stampa svolta a Roma il 23 gennaio 2014 Grillo accusò Speranza di aver ritirato un emendamento alla legge di stabilità «per favorire - è scritto nell'atto giudiziario - una lobby di privilegiati a seguito delle pressioni» di un ex consigliere parlamentare». Speranza, assistito dall'avvocato Danilo Leva, propose querela ed è ora seguita la citazione in giudizio di Grillo per diffamazione aggravata.
Venerdì 19 Maggio 2017 - Ultimo aggiornamento: 20-05-2017 14:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-05-20 07:56:42
Un vaffa di troppo prima o poi si paga. La politica del vaffa costa, .
2017-05-19 22:04:32
Ma non si potrebbero condannare tutti e due?
2017-05-19 19:09:34
la cosa incredibile e' che costui si credenon punibile, crede di poter dire e fare quello che gli passa per la testa!
2017-05-19 18:06:35
Grillo si autosospenderĂ  o applicherĂ  il principio "princeps legibus solutus" ???
2017-05-19 16:12:04
...........e poi..........Buttate la chiaveeeeeeeeee !!!!!!!!!
12
  • 903
QUICKMAP