Giornalista uccisa, il figlio: «Ho visto il corpo di mia madre smembrato»

«Non dimenticherò mai: vagavo attorno a quell'inferno cercando un modo per aprire la portiera. Il clacson suonava fisso. Urlavo a due poliziotti». Poi Matthew Caruana Galizia, figlio della giornalista investigativa maltese Daphne Caruana Galizia, 53 anni, uccisa ieri da una bomba piazzata sulla sua automobile, capisce che per la mamma non c'è più niente da fare: «Ho guardato in terra e ho visto intorno a me i brandelli del suo corpo smembrato». La drammatica testimonianza è pubblicata da vari media fra cui l'Independent. «I poliziotti - racconta il figlio, che ha lanciato un grave atto d'accusa contro Malta, definendolo »Paese mafioso« - sono arrivati con un estintore». Gli agenti, racconta, lo hanno guardato, poi uno di loro ha detto «Mi dispiace, non possiamo fare più niente». Lui guarda a terra e vede la situazione e capisce che hanno ragione., «Chi era nella macchina?» gli chiedono. «C'era mia madre nella macchina, È morta. È morta per la vostra incompetenza», racconta il figlio, anch'egli giornalista.
Martedì 17 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 18-10-2017 18:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-10-19 00:42:46
Aveva fatto i nomi degli italiani. A Malta i soldi arrivano e vengono impiegati nell'edilizia locali da diversi decenni. Attentato tipico della criminalità organizzata.
2017-10-18 10:55:43
Povera donna...e povero ragazzo. In questo orrendo episodio, una considerazione è doverosa: questa coraggiosa giornalista non aveva scorta né viveva blindata, quindi non era certo necessario ricorrere ad un'autobomba. E' stato invece scelto questo cruento modo proprio per dimostrare le capacità ed i mezzi a disposizione di chi ha voluto farle pagare l'aver raccontato una verità troppo scomoda. Procurarsi dell'esplosivo o fabbricare una bomba, installarla nell'auto, farla esplodere..non sono certo cose semplici. Si è voluto spaventare il popolo maltese, e far capire chi "comanda". E credo che entrambi gli scopi siano stati raggiunti.
2017-10-17 21:12:55
Tornano alla mente, purtroppo, le stragi di mafia, e non solo, compiute in Italia negli anni '92 - '93. Stesso metodo !!!
2017-10-17 19:00:59
Corrotti e assassini feroci.
4
  • 391
QUICKMAP