Migranti, primi blocchi in Libia
«Ma servono armi»

di Cristiana Mangani
Via l’embargo, perché i trafficanti di esseri umani sono molto ricchi e armati. E senza armi potenti non si possono sconfiggere. Poi, desalinizzatori, spazzatrici, celle frigorifere, ristrutturazioni di strade e ospedali. La Libia “investe” sull’Italia. Accoglie calorosamente la delegazione guidata dal ministro Marco Minniti e dal presidente dell’Anci Antonio Decaro, e mette sul tavolo richieste e impegni per provare a “risorgere”. L’incontro è avvenuto ieri a Tripoli alla...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 14 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2017-07-22 23:01:38
Ah ma i desalinizzatori da dare alla Libia ci sono e invece i romani devono fare le turnazioni per l'acqua? COMPLIMENTI!
2017-07-14 16:21:28
Per me dovremmo fare come ha fatto Trump con il clima: - Gli accordi non sono più validi, chissenestropiccia dell'opinione dell' Europa, degli accordi presi e di tutto il resto! - Noi ne abbiamo abbastanza. Chiudere i porti italiani a qualsiasi nave con "migranti" a bordo e poi vedere quello che succederà. Secondo me le navi li riporteranno dove li hanno presi, una volta, due, tre e poi la smetteranno di mettersi in mare per raggiungere il nostro paese sapendo che è impossibile accedervi. Altro che ius soli! Incentivi economici o no questa gente non può essere ospitata (ospitata perché per me la maggior parte non ha nessuna voglia di "integrarsi" o di lavorare) da noi che abbiamo 5 milioni di persone ITALIANE sulla soglia della povertà assoluta. Politicamente, chi ha fatto o incentivato questo disastro pagherà in modo salato alle prossime elezioni. E' un discorso trito e ritrito: quanti hanno diritto di asilo in Italia? quanti no? Perché quelli che non hanno diritto non vengono riportati ai loro paesi? (quelli che chiamano "migranti economici" e invece sono solo "clandestini") Non costerebbe di meno? già si sente parlare di "trattative con lo stato italiano" da parte di immigrati per "diritti" di fare il partito islamico, le scuole islamiche e via di seguito, ma che aspettiamo di averli al governo? questi ci hanno invaso, alziamo la testa o saranno guai, guai seri per noi ITALIANI e per i nostri figli e nipoti!!! Ovviamente questa è la mia personalissima opinione.
2017-07-14 17:28:25
fratello mio diletto, sono con te, ma ti devo una precisazione e una correzione: 1. Trump è forte e noi siamo vergognosamente deboli; 2. alle prossime elezioni pagheremo salato sempre e solo noi, come stiamo pagando adesso, forse anche peggio. Loro la sfangano sempre! Ciao! *** (; - BdV/Anchise
2017-07-14 19:02:38
Anchise caro, è vero ciò che dici, Trump forte e noi no, però una via praticabile è quella delle elezioni e cambiare, in meglio? in peggio? non lo so, ma QUESTA classe politica che ci governa secondo me è diventata anacronistica, quindi... l'altra strada è più aspra e prevede l'impegno fisico, non so se noi potremmo essere ancora capaci di impegnarci fisicamente come negli anni che furono, forse oggi sappiamo solo abbaiare ma non mordere. Amara costatazione ma io la vedo così. Ciao.
2017-07-15 16:47:26
fratello mio diletto, il problema, come tu dici, non è solo la parte politica che ci governa, ma la classe politica nel suo insieme, che non da speranze. Ergo, non vedo nessun vantaggio nel cambiare, a meno che anche tu non sia un romano, come me, ma di quelli che ripongono le loro speranze nel leader finto nazionalista, vero secessionista! Per l'impegno fisico temo di non avere l'età! Vale, si potes! *** (; - BdV/Anchise
34
  • 331
QUICKMAP