Migranti, la Chiesa si divide sull'«Aiutiamoli a casa loro»

di Mario Ajello
Monsignor Galantino, il grande esternatore della Chiesa dei poveri, era solito prendersela con Grillo e con Salvini - «piazzisti da quattro soldi» - a proposito dei migranti. Adesso, alza il tiro. E accusa il segretario del Pd. «Aiutarli a casa loro non basta», dice il segretario generale dei vescovi, in controtendenza rispetto ai vertici del Vaticano, « e rischia di essere un modo per scrollarsi di dosso le responsabilità». Renzi colpito. E affondato? IL TAKLE L'ingerenza, mai così...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 14 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:54

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 32 commenti presenti
2017-07-15 10:29:14
Meglio arricchirsi e convertire la gente a casa nostra che andare in missione in Africa. Così si risolve il problema della crisi di vocazioni e dell'ostilità degli islamici. E gli italiani pagano il conto come sempre.
2017-07-15 07:51:14
I 'preti' di altissimo livello, dovrebbero tornare a fare i preti e non i politicanti o i 'manager' per i loro interessi economici nella cosiddetta 'migrazione' . A propositoo come mai basta che un convento trasformato in albergo a tre/quattro stelle, abbia una cappellina dove ogni tanto si celebra qualche rito religioso, per ottenere facilitazioni economiche e fiscali molto elevate ?
2017-07-14 21:47:59
Il Governo Renzi/Gentiloni e il Vaticano di una cosa possono essere fieri: sono riusciti a far diventare razzisti anche gli italiani che prima non lo erano e a far disertare le Chiese ai pochi fedeli rimasti.
2017-07-15 15:47:42
NO , mi spiace, io NON sono mai stato razzista, ma di fronte alle prese in giro, che i pretonzoli i buonisti misericordisti assieme a Cardinali forniti di attico e al loro grande caudillo sudamericano Jorge Maria Bergoglio , gli xenofili 'not in my garden' tipo i 'Capalbiesi' , gli amici degli amici di abbondanti merende tipo COOP rosse verdi e scudocrociate, le ONLUS che finanziate da capitalisti vanno a raccattare i 'migranti' a pochi metri dalle spiagge libiche, la Boldrini che pensa solo ai 'clandestini' , la oculata oculista Kyenge, il nobil Gentiloni che si vanta di salvare vite e viene preso a pesci surgelati in faccia, il vizir dell'Italarabia Al gerino Al Fahn o, Renzie il 'rotttamatore' ( dell'Italia ) , il pelaton Minniti già segretario del piccista D'Alema, l'ingessato Mattarella e tutti coloro 'cecati' dall'ideologia Piddista, mi stanno dando , oltre al prelievo continuo dalle mie tasche in tutte le più fantasiose maniere maniere, che comincio a dire: BASTA MI SONO STANCATO DI ESSERE BUONO, sempre e solo buono , accogliente e tollerante con chi ci arriva da tutte le parti del mondo ! State attenti posso diventare CATTIVO, CATTIVISSIMO come lo sono stati i miei nonni sul Piave con gli Austriaci, i miei zii con gli Inglesi e poi con i Tedeschi,! I signori da me sopra indicati dovrebbero cominciare a riflettere sopra quel che fanno perché presumo che almeno venti milioni di Italiani imbufaliti la pensino come me e cominciano a pensare che non sempre col mettere ogni cinque anni una croce su una scheda elettorale, possa essere l'unica soluzione.
2017-07-20 11:48:10
I nostri nonni sul Piave furono in effetti cattivissimi: attaccarono un paese che non gli aveva fatto nulla per puro calcolo politico. Fu l'Italia ad attaccare l'Austria, non viceversa. Lo stesso vale per la seconda guerra: gli aggressori eravamo noi.
32
  • 142
QUICKMAP