Pitone mania, ecco la borsa che si piega come una busta: il nuovo brand della principessa romana designer

di Ughetta Di Carlo
Nasce da materiali pregiati, come il pitone, l’intuizione di Redsouldesign di creare borse artigianali, pratiche e per donne non omologate. Forti di un hashtag #manysoulsinone, "molte anime in una possono esprimersi con la nostra baby bag" tre donne, molte diverse tra loro, hanno dato vita ad un nuovo brand di borse luxury. 

Un modello, che assomiglia e si piega come una busta, proposto in tre taglie, baby, medium e maxi, dotate di una crossbody intercambiabile e con rifiniture in cotone per sdrammatizzare l’uso del pellame esotico che è certificato “con tanto di passaporto”, come tiene a sottolineare la designer.
Pensata come una 24h, adatta dalla mattina alla sera, per donne indaffarate che viaggiano spesso e che proseguono intense giornate anche per un aperitivo o una cena di lavoro senza ripassare per casa, magari liberandosi della tracolla e portando la borsa a mano grazie ai due manici.
 

Questa borsa pregiata in pelle di pitone ha una doppia tasca frontale e una bustina di sicurezza interna, e offre delle varianti coloratissime, oltre al classico nero, naturalmente gettonatissimo. Ora è disponibile anche in pellame liscio nei colori più basici e con una fascia di prezzo intorno alle 450 euro.
Il brand è nato lo scorso marzo grazie all’unione di tre donne diverse tra loro e soprattutto di differenti generazioni, un connubio che ha permesso di trovare la soluzione ideale che potesse accontentare più esigenze.

In prima linea, il coraggio e la raffinatezza della Principessa Caterina Torlonia, che non vorrebbe usare il suo titolo per farsi pubblicità o “per finire per essere etichettata come una donna annoiata che ha investito i soldi, perché di fatica imprenditoriale - racconta - ce ne è stata tanta per concepire e lanciare questa linea di borse”. Ed è felice di avere raccolto il consenso di molte e molti acquirenti che hanno trovato questo accessorio pregiato anche bello e pratico. La sua socia è Flemina de Vito Piscicelli, una ragazza di 23 anni, neo laureata in Scienze Politiche con percorso internazionale all’Università Luiss Guido Carli di Roma, figlia della stilista del marchio Rossella Troise, più verace e di origini napoletane che proviene dal mondo della comunicazione e del giornalismo. Per le sue creatrici questa borsa “intelligente punta ad una donna colta che apprezza la tradizione artigianale italiana e che guarda al futuro verso un mondo social, meno etichettato e più funzionale, con il coraggio di indossare no logo o nuovi brand, prendendo le distanze da quelli più stereotipati". 
 
Gioved├Č 23 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 65
QUICKMAP