Euro, Prodi replica a Berlusconi: la colpa dei rincari è tutta sua

«È surreale che Silvio Berlusconi punti il dito accusatorio per la gestione dell'introduzione dell'euro. E ci sarebbe da ridere perché fu proprio il suo governo che non volle gestire questa fase come invece avvenne in tutti gli altri paesi». Romano Prodi replica così a Silvio Berlusconi che ieri aveva accusato l'ex leader dell'Ulivo di essere corresponsabile del rincaro dei prezzi seguito all'entrata in vigore della moneta unica. Accusa che Prodi demolisce nel dettaglio: «Il 1 gennaio del 2002, quando la moneta unica fu introdotta, Berlusconi governava da sette mesi e per i 3 anni successivi non ha fatto assolutamente nulla: non istituì le commissioni provinciali di controllo e non impose il sistema del doppio prezzo esposto, in lire ed euro, per le merci in vendita. Questa pessima gestione ha caratterizzato solo il nostro Paese e questo è accaduto unicamente per non scontentare il suo elettorato».
Martedì 2 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 03-01-2018 15:12

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 94 commenti presenti
2018-01-02 19:37:04
B. rispolvera tutte le sue vecchie balle e promesse elettorali mai attuate. I gonzi sono avvertiti
2018-01-02 20:25:28
Bravo Prodi era ora è stato zitto per troppo tempo Quando è andato in vigore l'EURO governava berlusconi e lega salvini invece di far rispettare prezzi e regole sui cambio dei prezzi hanno lasciato radoppiare tutto ,esempio se un chilo di mele costava 2000 LIRE i commercianti amici loro che l'hanno pure votati hanno portato il prezzo delle mele a DUE EURO cioè 4 mila LIRE è tutto quì lo sbaglio fatto perchè i disonesti si sono arricchiti alle spalle dei cittadini ,ma oggi i commercianti si sono fregati con le loro mani ,ben gli sta
2018-01-02 19:06:20
berlusca ha sempre avuto timore di Prodi e non ha perso mai l'abitudine di attacarlo. peccato che si rivela sempre un boomerang... Silvio, raccontaci di come hai risolto Alitalia non regalandola ai francesi ma ai tuoi capitani coraggiosi, dai...... facce ride!!!!!!
2018-01-02 20:04:28
Sacrosante parole. Non dimentichiamoci anche il signor Tremonti. nel 1998 mese di Aprile ero a Parigi in una traversa dei campi elisei, in un ristorante pranzo con ostriche una botiglia di Pomary spesi 305 franchi in due persone circa 100,000 lire, nel 2002 sempre nel mese di maggio stesso ristorante stesso men√Ļ, conto aggiustato 50 euro. Li Berlusconi e Tremonti non c'erano.
2018-01-02 18:27:12
le chiacchere sono poche!!!! nel 2001 al governo c'era il berluska!!! e nessuno si sogno' di controllare i furbetti fabbriche..grossisti e rivendite al dettaglio che settimana dopo settimana correvano solospinti dal guadagno facile verso il cambio 1000 lire = i euros...i grandi economisti..il silvio...il tremonti e il mancato premio nobel brunetta...erano distratti...lololo0lolo
94
  • 5,8 mila
QUICKMAP