La Pescatori vince il derby lidense contro il Morandi

Domenica 6 Ottobre 2019
Il bomber Filippo Sesta della Pescatori Ostia (Foto di Mino Ippoliti)
La Pescatori Ostia vola grazie ai gol di Filippo Sesta. L’undici di mister Lodi ha infatti vinto il derby lidense contro il Morandi (3 a 1) e è balzata con autorità, nel girone C del campionato di Promozione, a ridosso delle prime della classe. I tifosi del Borghetto ora sognano dopo la salvezza della scorsa stagione ottenuta ai playout. I fedelissimi di entrambe le tifoserie accorse all’Anco Marzio di Ostia hanno assistito a un piacevole match ricco di trame di gioco e caratterizzato da quattro reti.
 
MORANDI IN VANTAGGIO CON CAPODACQUA
Inizia le danze una marcatura di Capodacqua che porta in vantaggio il Morandi. I gialloverdi non ci stanno e reagiscono pareggiando le sorte del derby tirrenico con una rete dello scatenato Sesta, al suo secondo gol consecutivo in campionato, che raccoglie un assist di Dicori e batte l’estremo difensore dei padroni di casa. La seconda frazione di gioco si apre con il brutto infortunio a Franci della Pescatori che non si abbatte anzi impone un’accelerazione alla sua azione offensiva. Al 25’, infatti, mette a segno il raddoppio: calcio di punizione di Fatigati raccolto da Marzi che infila il numero uno avversario. La reazione del Morandi costringe la Pescatori sulla difensiva. Con il trascorre dei minuti però gli ospiti si propongono in contropiede e da uno di questi nasce il terzo centro che porta la firma di Dicori.
 
IL BOMBER SESTA SOGNA UN POSTO NEI QUARTIERI ALTI
«Una vittoria sofferta ma meritata – commenta il cannoniere Filippo Sesta, al termine del derby lidense – in virtù della nostra impostazione tattica che alla fine si è rivelata vincente. Tre punti importanti conquistati in un derby molto sentito». Qual è il segreto di questo felice momento vissuto dalla Pescatori? «La crescita del gruppo è alla base di questi successi. Siamo maturati e gli innesti di Marinucci e Dicori hanno dato compattezza alla squadra». Alla luce di questo dove può arrivare questa Pescatori? «Il nostro obiettivo resta la salvezza – conclude Sesta – anche se ora possiamo ambire a un traguardo diverso. Personalmente sogno un posto di media-alta classifica perché vedo un gruppo unito e soprattutto molto ambizioso».  
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma