L'Atletico Torbellamonaca diventa Torrenova e si unisce con il Tor Vergata

Venerdì 17 Giugno 2016

Ora è tutto definito: la proprietà dell’Atletico Torbellamonaca, capeggiata da Alessio De Santis (tra l’altro capitano del gruppo bianconero), ha rilevato il Torrenova dal presidente Mailar, nel frattempo fusosi con il Tor Vergata (club che faceva solo settore giovanile). E' così nato il Torrenova calcio 1989, che parteciperà al campionato di Promozione con rinnovate ambizioni. «Al centro delle nostre idee ci sarà la valorizzazione del centro sportivo Tre Torri, spiega De Santis. «Il campo principale resterà in erba naturale, ma in futuro verrà rifatto in sintetico, il vicino campo in terra, invece, sarà trasformato per realizzare un campo di calciotto e tre di calcetto. Avremo, inoltre, anche uno spazio per il paddle una nuova pizzeria ed un bar».

La fusione con il Tor Vergata è il segnale di una collaborazione con la vicina Università e con lo staff del professor Michele Panzarino per creare un centro fisioterapico e riabilitativo sul modello di Villa Stuart». Anche nell'attività calcistica è previsto il lancio di un progetto nuovo. Nascerà infatti la Professional Accademy Soccer, nella quale un gruppo di professionisti ed ex calciatori lavoreranno, fuori dagli orari canonici degli allenamenti delle nostre squadre, sulla tecnica individuale. «Inoltre vogliamo organizzare da subito un memorial internazionale giovanile, che verrà intitolato alla memoria di mia mamma Rossella», aggiunge De Santis che annuncia anche di voler tornare ad ospitare «le rappresentative regionali e anche magari squadre professionistiche».

Il Torrenova calcio 1989 disputerà il campionato di Promozione e poi coprirà tutte le categorie regionali: dalla Juniores regionale (affidata a mister Caruso) a tutti gli altri gruppi dell’agonistica (in tre casi su quattro c’è grande speranza di essere ripescati tra i regionali). «In questi giorni sono in programma una serie di raduni: oggi ce n’è un altro della Juniores, lunedì quello dei 2000 e 2001, il 23 e 24 giugno invece sarà la volta dei 2002 e 2003». Il club lavorerà con grande intensità anche sulla Scuola Calcio e nasce anche un rapporto di collaborazioe con la Nuova Tor Tre Teste. «Grazie al rapporto con il presidente Alessio Di Bisceglia, al quale desidero esprimere anche pubblicamente grande riconoscenza, il loro logo comparirà insieme al nostro nel settore di base dove i tecnici saranno tutti riconosciuti dalla Figc».

Per quanto riguarda la selezione maggiore, la prima cosa da ufficializzare è la separazione da mister Daniele Persico. «Daniele resterà per sempre uno della nostra famiglia – dice De Santis -, tra noi ci sarà sempre grande stima e amicizia nonostante per una serie di motivazioni le nostre strade sportive si sono divise. A breve comunicheremo il nome del futuro tecnico della nostra Promozione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani