A Genzano il vincente De Santis:
«Allo Sporting ambiente sereno»

Martedì 13 Agosto 2019 di Tiziano Pompili
Tanta esperienza a disposizione di mister Aldo Salerno e dello Sporting Genzano. Il colpo “più rumoroso” del mercato estivo del club castellano che giocherà in Eccellenza per il secondo anno consecutivo è stato indubbiamente Gianluca De Santis. Il difensore classe 1991 (che gioca da centrale, ma si può disimpegnare anche sull’esterno) arriva da una vittoria del campionato di Promozione con la maglia della Tivoli 1919 e da altre tre precedenti affermazioni con quella dell’Unipomezia con cui vinse un campionato di Promozione e successivamente due Coppe Italia regionali di Eccellenza.
 
«Vincere qualcosa per il quinto anno consecutivo? Sarebbe bellissimo, anche se quest’anno qui allo Sporting Genzano le pressioni sono chiaramente diverse. Non sarebbe male ripetere lo splendido campionato fatto lo scorso anno e concluso con una tranquilla salvezza: l’obiettivo di partenza è lo stesso, anche se non è giusto porsi limiti». De Santis spiega i motivi che lo hanno spinto al Luciano Iorio di Nemi, tana dello Sporting.
 
«Il direttore sportivo Costantini mi aveva cercato già lo scorso anno, ma non ci mettemmo d’accordo. Assieme a mister Salerno mi hanno cercato di nuovo e questa volta abbiamo trovato l’intesa. In tanti mi hanno parlato bene di questo club: ho trovato un ambiente sereno e un gruppo compatto guidato da un allenatore molto preparato. Sono stato accolto bene e spero di dare il mio contributo alla causa». Lo Sporting Genzano, che ha cominciato la preparazione dallo scorso 31 luglio, gioca oggi proprio a Nemi contro l’Indomita Pomezia il suo primo vero test match pre-campionato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma