Il Colleferro è in stand-by, ma Rossi
e Proietti vanno verso l'Unipomezia

Giovedì 22 Giugno 2017 di Tiziano Pompili
E’ ancora tutto fermo in casa Colleferro. Il club del dimissionario presidente Fabio Cedrone è in attesa di novità: in primis dal Comune, che dovrebbe chiarire i contorni del bando per l’assegnazione degli impianti sportivi (non è un mistero il contrasto tra il primo club calcistico di Colleferro e l’amministrazione locale), poi eventualmente dal punto di vista societario, con il sodalizio pronto ad accogliere eventuali nuovi investitori.
 
Questa situazione di impasse si riflette, ovviamente, sulla programmazione tecnica: perso mister Salvatore Cangiano che si è accasato all’Unipomezia, lo stesso si può dire per qualcuno dei giocatori protagonisti della bella stagione appena messa alle spalle. E’ chiaro che alcuni elementi della rosa rossonera potrebbero seguire proprio l’allenatore napoletano a via Varrone: i più vicini all’Unipomezia sembrerebbero l’attaccante classe 1996 Mariano Proietti, tra i giovani più promettenti dell’ultimo campionato di Eccellenza, e il difensore classe 1995 Marco Rossi (ritratto nella foto di Mauro Topini).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma