Arce, confermato Pintori: «Era il mio
sogno». Rossini dice sì all'Ausonia

Mercoledì 12 Giugno 2019 di Emiliano Papillo
Andrea Pintori Arce
L'Arce del patron Alessandro Marrocco in attesa di annunciare il nuovo allenatore che sostituirà Stefano Campolo che dopo la conferma è stato libero di accarsi in D all'Artena, è molto attiva sul mercato giocatori. Primi obiettivi le conferme. Vestiranno la maglia dell'Arce 2019-2020 nel campionato regionale di Eccellenza i vari Andrea Pintori, Gianluca Colò, Dragos Iacob, Pescosolido, Mouton, Courrier. Proprio Andrea Pintori, 38 anni con i suoi 27 goal è stato tra i protagonisti della passata stagione di Eccellenza laziale girone B, campionato terminato dai ciociari al terzo posto.

«Restare ad Arce era il mio sogno, il mio grande obiettivo. Quando il presidente Marrocco mi ha chiamato c'ho messo due minuti ad accettare e trovare l'accordo malgrado il pressing di altre squadre. Ad Arce sto benisismo, mi piace la città, la società è ambiziosa, seria e competente, i tifosi amano la squadra ed ho trovato un bellissmo gruppo di compagni di squadra- ha spiegato Andrea Pintori- era una mia priorità».

«Sinceramente sono dispiaciuto dell'addio di mister Campolo ma sono contento per l'opportunità che gli è capitata e nella prossima stagione sarò il primo tifoso della Vis Artena. Ho avuto tanti allenatori nella mia lunga carriera, ma credo che Stefano campolo sia stato il migliore in assoluto. E' un vero uomo, grande esperto di calcio che cura i minimi particolari. Gli auguro le migliori fortune- ha aggiunto il bomber Pintori- ci ha insegnato tanto e proveremo a mettere ancora in pratica i suoi insegnamenti. Il mio segreto per rendere ancora bene a 38 anni? Credo che lo scorso anno è stata una stagione per me fantastica, inaspettata. Fare meglio sarà difficilisimo, ma ce la metterò tutta. Se non c'era nella testa l'obiettivo di migliorarmi anno dopo anno malgrado l'età avrei già smesso. Sembro un ragazzino? Gli anni passano, ma sono stato bene fisicamente e con la testa, questo è stato il mio segreto. Obiettivi per la prosima stagione? dare il massimo ed insegnare alcuni trucchi del mestiere ai miei compagni piu' giovani. Allenarsi in modo ottimale e stare bene di testa e di fisico è fondamentale per diventare calciatori professionisti».

«Dove deve migliorare l'Arce? Difficile dirlo. Io ho le mie idee, ma spetta al presidente Marrocco fare scelte e sono convinto agirà per il meglio. Che tipo di allenatore vorrei? Ripeto mister Campolo è stato un grandeq ui, am chi verrà non lo farà rimpiangere ci darà nuovi stimoli e nuovi insegnamenti che spero possano fare arrivare l'Arce ancora piu' in alto. Io darò il massimo- ha concluso Pintori- non ci penso proprio a smettere di giocare a calcio. Poi quest'anno avremo la struttura del Lino De Santis rinnovata con manto in erba sintetica. Sarà uno stimolo in piu' a fare bene».

Restando tra le ciociare di Eccellenza, l'Ausonia del nuovo tecnico Sasà Amato, dopo Alessio Gargiulo è pronta ad annunciare Stefano Rossini, 28 anni fantasista ex Itri. Un gran colpo per il ds Damiano Del Borgo pronto a rinnovare i contratti di Nico Pirolozzi e Vincenzo La Marra. Sarà lasciato libero invece il talentuoso Antonhy Badu.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma