Raddoppio di Live rinviato, Barbara D'Urso: «non ce la facciamo, siamo troppo pochi»

Lunedì 23 Marzo 2020 di Ida Di Grazia
Barbara D'Urso: «Il raddoppio di Live questa settima non è possibile, siamo troppo pochi»

Raddoppio di Live rinviato, Barbara D'Urso: «non ce la facciamo, siamo troppo pochi». Pochi giorni fa Mediaset aveva annunciato il doppio appuntamento di Live non è la D'Urso il martedì e la domenica sera. Ma nell'ultima puntata di Live, la D'Urso ha spiegato «non siamo in grado di garantire produttivamente e organizzativamente di essere dopodomani in onda» e perchè non sarà possibile almeno per ora.

 Leggi anche > Coronavirus, il ministro Roberto Speranza a Live non è la D'Urso: «I prossimi giorni saranno decisivi, i numeri cresceranno»

Durante la puntata domenicale di Live non è la D'Urso, Barbara ha parlato anche della nuova disposizione di Mediaset di ampliare il palinsesto con le dirette serali e l'informazione durante l'emergenza coronavirus. Anche il suo programma avrebbe dovuto raddoppiare e andare in onda martedì prossimo 24 marzo. La padrona di casa ha spiegato : «Voi sapete che, qualche giorno fa, Mediaset ha fatto un comunicato dicendo che Live non è la d'Urso sarebbe andato in onda anche al martedì sera. Quindi avremmo raddoppiato. Io, con molto orgoglio, ho accettato questa richiesta da parte del mio Editore, dal direttore generale Mauro Crippa. Naturalmente siamo qui a disposizione. Devo confessarvi una cosa, man mano che passano i giorni, qui al centro di produzione di Milano diventa sempre più complicato. Siamo sempre di meno, dobbiamo rinunciare anche a delle telecamere, ai cameraman, ai tecnici. Lo ripeto, io sono a disposizione e faccio quello che mi chiede l'azienda ma non questo martedì, probabilmente la settimana prossima. Vedremo. Dipende da quanti rimaniamo qua. Questa è la verità. Non volevamo nascondervi niente. Essere a lavoro si rischia. Saremo qui, con grande amore, ogni volta che l'azienda chiederà di esserci».
 

Ultimo aggiornamento: 01:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA