Serata vip per l'elezione di Miss Vendemmia 2018 a Casale Tor di Quinto a Roma

Domenica 21 Ottobre 2018 di Maria Serena Patriarca
Moda Vino e Bellezza
Tralci d’una e foglie di vite, decori di castagne e tutte le sfumature del foliage autunnale. Benvenuti nel regno della vendemmia by night. Se il dress code, lo richiede, le “gaudenti” signore della Roma mondana non si tirano indietro: eccole, addobbate come novelle baccanti fra lustrini e paillettes con acconciature stile “wine and fashion” in tema con la serata. Posano sorridenti e ammicanti, calice alla mano, nel casale rustico chic a Tor di Quinto.



C’è gran fervore per l’elezione di Miss Vendemmia 2018, che sarà selezionata da un’attenta giuria nel corso della cena fra dodici aspiranti reginette di bellezza. Ecco Alessia Fabiani, in romantico lungo azzurro con intarsi arancio, beige e bordeux, in posa sensuale per le foto, grappolo d’uva alla mano. Demetra Hampton, in look new gothic di pelle nera borchiata, scherza nel backstage con Miss in Gambissima Gloria Fraccon, una delle finaliste, mentre Floriana Rignanese fa una diretta “social” con il suo smartphone mentre le stanno ritoccando trucco e parrucco. Elena Russo arriva in compagnia dello stylist Marco Scorza, lui in camicia floreale stile Saint Tropez.



A tutti dà il benvenuto Sara Iannone, deus ex machina della kermesse che unisce moda, bellezza ed enogastronomia. Arrivano anche l’agente del cinema Patrizia De Santis e la giovane attrice Sonia Amini, che prossimamente vedremo sul grande schermo diretta da un Oscar in un progetto ambizioso ancora top secret. Nel corso della serata, presentata da Camilla Nata, la soprano Sara Pastore incanta live gli ospiti con arie tratte dalla Traviata e dalla Cavalleria Rusticana. Non passa inosservato alle ladies, che lo mangiano con gli occhi, Besian, il modello e sommelier italo-spagnolo (ex Più Bello d’Italia). Menù dai sapori di stagione country-chic, con ricotta, bruschette e, per il dessert, trionfo di cioccolatini ispirati alle foglie degli alberi. Sul red carpet sfilano le ragazze con abiti da sogno realizzati anche con tralci di vite e vere rose, ma alla fine solo una di loro indosserrà la fascia di vincitrice. E questa volta il titolo va a Anna Rose Piccini, che vive all’Eur, fotomodella laureata in psicologia del lavoro e amante del cinema. Per lei pioggia di applausi e l’ambita coroncina.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Romani pronti al rientro ma potrebbero ripensarci

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma