Tangenziale di Napoli, a corso Malta di notte si paga due volte

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Elena Romanazzi

L’avviso sul sito della Tangenziale di Napoli è messo ben in evidenza, ma in pochi si sono connessi per seguire le ultime news e così si sono trovati a dover pagare due volte il pedaggio. Il motivo? Ci sono dei lavori in notturna -dalle 22 alle 6 del mattino - iniziati il 25 novembre scorso che andranno e che si concluderanno il 9 dicembre. Prevedono la chiusure della rampe di accesso e di uscita di corso Malta. Così il malcapitato utente che imbocca la Tangenziale si trova la rampa chiusa torna indietro arriva a Capodichino paga una prima volta e poi è costretto a pagare una seconda volta. I lavori non prevedono solo la chiusura delle rampe d’acceso di corso Malta ma anche e questo a partire da questa sera e fino al sette dicembre la rampa d’uscita dello svincolo di via Cilea (Vomero) tanto che viene consigliato di uscire in via Caldieri.

LEGGI ANCHE Nuovi lavori: ​chiude di notte svincolo Corso Malta
 

 

«La Tangenziale S.p.a. sarebbe ancora una volta protagonista di un episodio vergognoso ai danni dei cittadini». Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli è furibondo. «Come segnalatoci da tanti cittadini - spiega - a causa di alcuni lavori allo svincolo del Corso Malta, per chi proviene da Casoria e vuole percorrere la Tangenziale in direzione Pozzuoli è costretto ad uscire a Capodichino, pagando una prima volta il pedaggio, per poi rimboccare nuovamente la Tangenziale e pagare una seconda volta». Gli automobilisti - aggiunge - sarebbero costretti a subire il disagio dei lavori. «Se questo fosse vero - incalza Borrelli - la società guidata da Cirino Pomicino deve trovare una soluzione e smettere di far pagare il pedaggio due volte». Una proposta l’avanza il presidente della commissione Trasporti del Comune Nino Simeone: «Invece delle casse automatiche occorre il personale, chi ha già pagato non deve ripagare fino alla conclusione dei lavori». Pronta la replica del presidente Paolo Cirino Pomicino: «Stiamo facendo di tutto per informare gli utenti, più che metterlo sul sito che altro dobbiamo fare? I lavori sono già iniziati da qualche giorno. Borrelli che ha fatto si è messo a contare tutti gli automobilisti che transitano di notte? Una polemica inutile le informazioni sono state date per tempo. E c’è la segnaletica luminosa che indica ben prima di corso Malta la chiusura delle rampe. Forse ci sono automobilisti distratti».
 

LEGGI ANCHE L'ultimo sprint: ecco ​le chiusure notturne

Piano traffico natalizio in dirittura d’arrivo. Entra in vigore a partire dalla prossima settimana, domenica 8 dicembre, giorno d’Immacolata. Se fosse entrato in funzione ieri si sarebbero evitati i disagi. Il traffico è letteralmente impazzito. Via Marina bloccata anche per l’ondata di pullman carichi di turisti parcheggiati in fila vicino al marciapiede. Dalla prossima settimana non potranno più entrare e spingersi verso piazza Matteotti nè percorrere corso Umberto. Dovranno fermasi al parcheggio Brin. E i turisti potranno raggiungere il centro utilizzando la linea R2 che verrà potenziata per tutto il periodo natalizio. Il piano traffico verrà presentato questa mattina dal vicesindaco Enrico Panini. Oltre al blocco dei bus turistici, verrà riattivata ma solo durante il fine settimana la Ztl di via Morelli. Ausiliari del traffico per controllare la preferenziale di via Vespucci e via Marina. E per i trasporti la Linea 1 del metrò resterà aperta tutta la notte di San Silvestro.
 

Ultimo aggiornamento: 20:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma