Beccaceci: «Grazie Casal Barriera,
è il momento di nuove esperienze»

Mercoledì 12 Giugno 2019 di Mauro Topini
Un "matrimonio" durato due stagioni. Intense, piene di soddisfazione con obiettivi importanti raggiunti. Davide Beccaceci, portiere classe 2000, e il patron D'Alonzo separano le proprie strade, che prima alla Pro Roma e poi al casal Barriera si erano unite in un binomio fortunato. «Insieme abbiamo vinto la storica Eccellenza con la Pro Roma la prima stagione, mentre quest'anno abbiamo ottenuto una salvezza tranquilla con il Bricofer Casal Barriera, rimasto in Eccellenza per la erza stagione di fila», ricorda il giovane portiere, protagonista anche con la maglia della Rappresentativa Juniores del Lazio. 
«Ringrazio entrambe le società, che mi hanno permesso di avere un'importante crescita e che mi hanno consentito di giocare 65 gare da titolare in due anni», dice ancora Davide, che ora andrà alla ricerca di nuove esperienze. «E' arrivato il momento di provare a "viaggiare" da solo. Magari anche fuori regione per poter sperimentare come sono queste categorie lontano dal Lazio».
Al Casal Barriera torna arriva Damiani a guidare la squadra. Un tecnico che Beccaceci conosce bene. «Faccio le congratulazioni a Damiani per questo nuovo incarico al "Casale". Ma voglio fare un in bocca al lupo anche ai compagni che lascio, al presidente e a tutto lo staff. Sono certo che apriranno un nuovo ed entusiasmante ciclo». Nel momento dei saluti, non potevano certo essere lasciato fuori i tifosi, per Davide impagabili. «Rivolgo un Abbraccio a tutti i "Warriors" che ci seguono in tribuna, dentro e fuori casa. Sono unici e sempre presenti. Mi mancheranno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma