Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carolina Marconi, il dolore dopo la malattia: «Non posso adottare un bimbo perché ho avuto un tumore»

foto

La battaglia contro il cancro, Carolina Marconi l'ha vinta e ora scende in campo contro la burocrazia italiana. Terminate le cure e le sedute di chemioterapia per la showgirl era arrivato il momento di ricominciare a vivere. «Ora voglio godermi tutto», lo aveva "gridato" lei stessa a gran voce sui social network. E il desiderio più grande per la venezuelana era quello di avere un figlio. «Nonostante la malattia io non rinuncio alla speranza di diventare madre. Io diventerò mamma perché me lo merito. Sarò madre in ogni modo, perché anche se non riuscissi a rimanere incinta, deciderò di adottarlo», lo aveva detto, ancora malata, ad ottobre a Storie Italiane. Ma la burocrazia le si è messa contro e la denuncia della showgirl parte sui social. «Non sono idonea ad intraprendere un'adozione perché ho avuto un tumore anche se sono guarita». Ma Carolina non si arrende e questa sarà la sua nuova battaglia.