Unicredit, EBA conferma posizione 2012 su trattamento Cashes

Venerdì 20 Luglio 2018
(Teleborsa) - L'EBA ha deciso di non aprire un'indagine sulla base della richiesta presentata da Caius Capital e di confermare la posizione del 2012 riguardo al trattamento dei CASHES.

Lo fa sapere Unicredit che "accoglie con soddisfazione la decisione dell'EBA". Questo conferma quanto dichiarato da UniCredit in precedenza, ovvero che "il trattamento dei Cashes è stato esaminato e confermato da tutte le autorità competenti e che le azioni ordinarie di Unicredit devono essere computate come CET1".

Unicredit fa sapere di aver "notificato alle autorità competenti del mercato le azioni di Caius Capital alla luce di possibili abusi di mercato" e sta inoltre "valutando qualsiasi altro ricorso al fine di tutelare i propri stakeholder, azionisti e obbligazionisti". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani