Mercati europei in rosso. Piazza Affari maglia nera

Venerdì 10 Agosto 2018
(Teleborsa) - Avvio di seduta in forte calo per le principali borse europee, con Piazza Affari trascinata al ribasso da Unicredit. Il titolo è sotto pressione per l'esposizione della banca in Turchia, Paese dove è attivo l'istituto di Piazza Gae Aulenti. Secondo la stampa straniera, la vigilanza BCE sarebbe preoccupata per il contagio della crisi economica e monetaria turca sulle banche europee.

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,67% dopo che il cross ha bucato la soglia degli 1,15 dollari, scontando le dichiarazioni arrivate dalla banca centrale europea.
Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,47%. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 66,56 dollari per barile.

In salita lo spread, che arriva a quota 259 punti base, con un incremento di 8 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,93%.

Tra i mercati del Vecchio Continente preda dei venditori Francoforte, con un decremento dello 0,95%. Giù anche Londra -0,45% e Parigi -0,85%. Scambi in ribasso per la Borsa di Milano, che accusa una flessione dell'1,02% sul FTSE MIB.

A Piazza Affari non si salva alcun comparto. Tra i peggiori della lista di Piazza Affari, in maggior calo i comparti bancario (-2,06%), materie prime (-1,17%) e petrolio (-0,99%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo UnipolSai (+2,61%) e Unipol (+2,35%) forti entrambe dei risultati semestrali. I più forti ribassi, invece, si verificano su Unicredit, che continua la seduta con -3,43%. Vendite anche su Banco BPM, che registra un ribasso dell'1,80%. Seduta negativa inoltre per Mediobanca, che mostra una perdita dell'1,61%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Credito Valtellinese (+0,78%) il giorno dopo aver alzato il velo sui conti del primo semestre. © RIPRODUZIONE RISERVATA