Mercati europei in calo

Lunedì 6 Agosto 2018
(Teleborsa) - Si chiude all'insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee. Anche la borsa di Milano si allinea alla cautela che regna in Europa e termina sulla linea di parità.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,156. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.211,2 dollari l'oncia. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo dell'1,68%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 250 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,89%.

Tra i mercati del Vecchio Continente andamento cauto per Francoforte, -0,14% seguita da Londra, +0,06% e Parigi, -0,03%. A Milano, il FTSE MIB è sostanzialmente stabile, chiudendo la giornata su 21.580 punti.

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,38 miliardi di euro, in deciso ribasso (-19,7%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,96 miliardi di euro; mentre i contratti si sono attestati a 275.172, rispetto ai precedenti 321.747 ed i volumi scambiati sono passati da 1,15 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 1,19 miliardi.

Tra i 223 titoli trattati, 93 azioni hanno chiuso la sessione odierna in progresso, mentre 109 hanno chiuso in ribasso. Invariati i restanti 21 titoli.

In buona evidenza a Milano i comparti vendite al dettaglio (+2,43%), alimentare (+1,78%) e chimico (+1,34%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti media (-0,85%), telecomunicazioni (-0,67%) e servizi finanziari (-0,59%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, exploit di Saipem, che mostra un rialzo del 2,99% dopo l'ottimismo sul futuro del Gruppo mostrato dall'Amministratore Delegato Cao.

Su di giri Campari (+2,06%).

Ben comprata Ferragamo, che segna un forte rialzo dell'1,89%.

Azimut avanza dell'1,80%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Banco BPM, che ha chiuso a -5,95%.

Vendite su Mediobanca, che registra un ribasso dell'1,65%. Seduta negativa per Banca Mediolanum, che mostra una perdita dell'1,04%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Tod's (+17,39%), Interpump (+4,23%), Reply (+4,03%) e MARR (+3,61%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Banca Ifis, che ha terminato le contrattazioni a -8,68%. © RIPRODUZIONE RISERVATA