Banda larga FTTH, Cattaneo (A.D.TIM): "Entro 2018 Telecom coprirà 60% popolazione di Roma

Martedì 27 Giugno 2017
(Teleborsa) - Il dibattito sulla fibra continua. "Per noi Roma è fatta. Poi se arriva qualcun altro dopo ci fa piacere". Così l'Amministratore delegato di TIM Flavio Cattaneo, ha risposto a chi gli chiedeva se temesse la possibile concorrenza di un'alleanza Open Fiber-Acea  per la cablatura della fibra nella Capitale. Cattaneo torna sulla questione dopo che la scorsa settimana, parlando della banda larga davanti alle commissioni Lavori pubblici e Industria del Senato, ha spiegato "di essere assolutamente nel rispetto delle regole".  Cattaneo aveva già parlato della copertura della banda ultralarga a Roma, affermando che arriverà al 98% già a fine anno dall'attuale 88% con la tecnologia Fiber To The Cabinet (FTTC) e che garantirà la copertura a circa il 60% dei romani sino a casa con tecnologia (Fiber to the Home (FTTH). Il numero uno di TIM lo ha ricordato anche oggi che entro un anno circa il 60% dei romani avrà la fibra sino a casa (FTTH) triplicando il dato attuale". Parlando di un futuro accordo con il Biscione per partecipare alla prossima asta dei diritti tv per trasmettere la serie A, slittata in autunno, Cattaneo ha dichiarato: "Io con Mediaset ho un buon rapporto, ritengo che sia una azienda non solo rispettabile ma che abbia anche un buon posizionamento di mercato. Se vi sono possibilità di accordo in futuro non è che pongo limiti nelle situazioni ma deve esserci una convenienza reciproca che fino a oggi non c'è stata purtroppo, perché fa sempre bene trovare un accordo" Telecom Italia mostra un lieve rialzo a Piazza Affari. Il titolo mostra un guadagno dello 0,25%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Gli strapperei le braccia»: Dessì e la cura al malaffare

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma