Banche, Visco rassicura: "Crisi superata ma restano debolezze"

Lunedì 16 Aprile 2018
(Teleborsa) - La crisi delle banche più deboli "è stata superata", il giudizio dei mercati sulle prospettive degli istituti italiani "è migliorato" e si "sono dissipati i timori sulla tenuta del sistema". Lo afferma il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco nella lectio magistralis all'Università Tor Vergata per i 30anni della Facoltà di Economia. Ma avverte: "debolezze sono ancora presenti. C'è bisogno di stabilità e fiducia innanzitutto" per risolvere le ultime debolezze delle banche italiane.

Secondo il banchiere, occorre correggere "gli eccessi di rigidità" dei meccanismi europei di gestione delle crisi bancarie mentre "non sono d'aiuto" interventi generalizzati, concitati e prociclici.

Quanto agli NPL, Visco ha spiegato che il peso dei crediti deteriorati sui bilanci delle banche italiane "si è significativamente ridotto, ed è un risultato che si tende a non riconoscere pienamente" ma bisogna evitare "di costringere a cedere queste attività troppo in fretta e a prezzi troppi bassi, di liquidazione" poiché potrebbe rappresentare una fonte di instabilità' e darebbe luogo a un indesiderato trasferimento di valore dalle banche agli acquirenti".

"Non vi è dubbio - ha aggiunto - che quello dei crediti deteriorati sia un problema di rilievo, ma va valutato nelle sue giuste proporzioni". © RIPRODUZIONE RISERVATA