Roma, dopo la neve ecco Raggi: «Ma il sistema ha retto». Il pasticcio dei comunali

La invoca, ma non la trova. Ritornata in anticipo in Italia - per la «snowstorm in Rome» come ha spiegato concitata a Città del Messico durante il suo intervento al forum sui cambiamenti climatici - per Virginia Raggi non c'è alcuna tempesta di neve ad attenderla. Al massimo il ghiaccio, quello sì, le scuole chiuse e le polemiche sulla sua assenza. Anche per questo motivo la sindaca si infila appena atterrata dentro la sala del Coc (Centro operativo comunale) per passarci di fatto tutta la giornata. Si...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Migranti, strappo Italia su bozza Ue
Maturità, oggi la seconda prova Toto-versione: Platone o Plutarco? Attesa per il test di matematica
Lanzalone ai pm: «Così correggevo il progetto stadio»
Melania fa liberare bimbi dalle gabbie
Il Canada legalizza la cannabis: consentita vendita e coltivazione