Perugia, accoltella due giudici per vendicarsi di una sentenza sfavorevole: condannato a 12 anni

Armato di due coltelli, si era introdotto negli uffici del tribunale civile di Perugia e aveva ferito due magistrati della sezione fallimentare. Poi, era stato arrestato. Ora, con l'accusa di tentato omicidio, l'albergatore di Spello, Roberto Ferracci, 53 anni, è stato condannato a 12 anni di reclusione. La sentenza, disposta dal gup Alessandro Moneti, è arrivata al termine di un processo condotto con rito abbreviato. Il pm Leopoldo De Gregorio aveva chiesto una condanna a 15 anni.

Per l'accusa, Ferracci, attualmente detenuto nel carcere di Perugia, avrebbe agito a seguito dell'esito sfavorevole di una controversia aperta da una società di famiglia con una banca. Per quella "sconfitta", l'imputato riteneva responsabile la giudice Francesca Altrui. Aveva quindi raggiunto la donna nel suo ufficio e la aveva accoltellata alle spalle. In soccorso della vittima era arrivato il collega Umberto Rana, raggiunto a sua volta da una coltellata al petto.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Conte rinuncia, oggi Cottarelli al Quirinale
Il personaggio/ Carlo Cottarelli, l'uomo della Spending review
Bimbo scomparso da Mirandola ritrovato stasera a Comacchio
Scuola, troppi giorni di festa Maturandi preparati a metà ​Anteprima sul Messaggero Digital
Giro d'Italia, i ciclisti protestano per le buche di Roma: corsa ridotta «Figuraccia in mondovisione»