Fregene, il mare divora la spiaggia: danni a stabilimenti e cabine

È stato un altro duro colpo, quello inferto dalla forte mareggiata, alle strutture balneari di Fregene sud, da tempo ormai alle prese con un rilevante fenomeno erosivo della spiaggia. Per tutta la giornata di ieri e la scorsa notte le onde hanno superato le barriere e causato danni tra il Point Break, che avuto compromesso il rimessaggio, il Tirreno, Il Capri ed il Rivetta.

Danni a cabine e tettoie, mentre l'acqua ha raggiunto le fondamenta di alcune strutture e magazzini. A Focene, nella serata di ieri, l'acqua del mare ha scavato un percorso sull'arenile ed ha raggiunto un'area, seppur limitata, di viale di Focene. Sul posto una pattuglia della polizia locale. Dopo la caduta di rami (indeboliti dalla nevicata dei giorni scorsi), uno dei quali ha danneggiato il parabrezza di un'auto in via San Carlo a Palidoro, questa mattina una quercia è caduta invadendo la carreggiata di via Austis ad Aranova. In azione i vigili del fuoco, al lavoro per rimuoverla, e la polizia municipale.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Trincea sul deficit e ritocchi Iva
Flat-tax sui redditi alti, non solo Ronaldo: sempre più “paperoni” scelgono l’Italia
Moavero: «Giovane trattenuta in Pakistan, sta rientrando in Italia»
Figli uccisi a Rebibbia, la mamma: «Ora sono liberi»
Auto travolge passanti a San Pietro: 5 feriti, 3 sono bambini