La Viterbese batte 3-1 il Cosenza: un passo verso la finale della Coppa Italia.

La Viterbese batte 3-1 il Cosenza e mette sui binari giusti il treno della qualificazione alla finale della Coppa Italia di serie C. La gara contro i calabresi e’ stata dura è combattuta: due espulsi per il Cosenza,Mungo e Loviso è un rigore trasformato da De Sousa nei minuti finali premiano
una Viterbese che ha sofferto la forza del Cosenza. Gli uomini di mister Piero Braglia si sono dimostrati quadrati e pieni di tecnica ed anche in doppia inferiorità numerica hanno messo in difficoltà la Viterbese. Dopo sei minuti l’errore tragicomico di Zommers apre le porte del vantaggio gialloblù e provoca l’autorete di Pascali. Pini è chiamato a due grandi interventi ma la testa di Jefferson porta la Viterbese sul 2-0.
A fine primo tempo il Cosenza attraverso un’azione corale accorcia le distanze con Bruccini al 42’. Ad inizio ripresa arriva la seconda espulsione per il Cosenza: fuori Loviso è rossoblu’ in nove. Le condizioni precarie del terreno di gioco non aiutano le due squadre, ma all’89’ De Sousa realizza il rigore del 3-1 che regala un pizzico di serenità in più ad una Viterbese che a Cosenza fra otto giorni sarà attesa da una battaglia per volare in finale.
 Viterbese (4-3-3): Pini,Celiento, Rinaldi, Sini, De Vito (dal 7′ s.t. Sanè); Benedetti, Baldassin, Cenciarelli; Calderini (dal 16′ s.t. De Sousa), Jefferson (dal 1′ s.t. Ngissah), Vandeputte.
Panchina: Iannarilli, Micheli, Peverelli, Mendez, Sini, Mbaye, Zenuni, Di Paolantonio, Atanasov, Mosti.
Allenatore: Stefano Sottili.
Cosenza (3-5-2): Zommers; Corsi, Dermaku, Pascali; Boniotti (dal 28′ p.t. Calamai), Tutino (dal 12′ s.t. Palmiero), Loviso, Bruccini, D’Orazio; Mungo, Baclet (dal 18′ s.t. Perez).
Panchina: Saracco, Idea, Ramos, Pasqualoni, Okereke, Braglia.
Allenatore: Piero Braglia.
Reti: 6′ p.t. aut. Pascali (V), 33′ p.t. Jefferson (V), 42′ p.t. Bruccini (C), 43′ s.t. (r) De Sousa (V).
Arbitro: Matteo Proietti di Terni.
Assistenti: Giuseppe Perrotti di Campobasso e Michele Pizzi di Termoli.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Migranti, nuovo scontro con Parigi Macron: «In Italia nessuna crisi» Salvini: «Arrogante, tu li respingi»
Guardia costiera italiana alle Ong davanti alla Libia: «Non chiamateci» Cargo con migranti vicino Pozzallo
Di Maio: «Capisco i timori di Tria ma il reddito di cittadinanza è la priorità»
Roma, scooter contro auto: muore 36enne, non aveva il casco Sott'accusa ancora le radici
Lo chef Narducci e l'amica uccisi a Roma, la polizia cerca testimoni