Fettuccine, la festa dedicata a quelle create da Alfredo: le più amate dai vip di Hollywood

Quante porzioni di fettuccine Alfredo saranno mangiate il 7 febbraio in tutto il pianeta? Solo negli Stati Uniti, i circa 110 mila ristoranti che hanno il piatto stabilmente nel menù prevedono di servirne almeno 250 mila. Questo giorno coincide infatti con il Fettuccine Alfredo Day così come stabilito pochi mesi fa dalla National Day Calendar, l'associazione che individua i piatti tipici più importanti e consumati al mondo.
 

SIMBOLO
E sicuramente la ricetta delle fettuccine inventata da Alfredo Di Lelio in via della Scrofa a Roma è uno dei piatti simbolo del nostro Paese. Gli americani sono però convinti che sia una creazione loro. Responsabile primo dell'errata convinzione è uno dei personaggi più influenti dell'Hollywood di inizio Novecento, Douglas Fairbanks, tra i fondatori del premio Oscar: alle sfarzose cene nella sua enorme villa conquistava gli ospiti proprio con le fettuccine che aveva scoperto a Roma nel 1920 durante il viaggio di nozze con la diva del cinema muto Mary Pickford. Soprannominato Re di Hollywood, Fairbanks si scusò per l'equivoco con Di Lelio donandogli una forchetta e un cucchiaio d'oro con la dedica ad Alfredo, the King of Noodles. Un riconoscimento straordinario per il simpatico oste con i baffoni.
L'elenco delle star golose di fettuccine Alfredo è lunghissimo, come racconta il volume Fettuccine Alfredo, una vera storia d'amore, a cura di Clementina Pipola (Agra editrice, 10 euro). Tante le foto dinanzi al piatto fumante di Marilyn Monroe e Walt Disney, Audrey Hepburn e Gregory Peck, Frank Sinatra, Ingrid Bergman e Brigitte Bardot per citarne alcuni, e ancora Ava Gardner e Jimi Hendrix, per dire solo delle celebrità straniere. Tra questi anche Tony Curtis che si divertiva a servire ai tavoli come fosse un cameriere.. Nel libro anche le originali dediche lasciate dai clienti: i disegni di Petrolini e Fellini, la poesia di Trilussa.

INTERNET
Un successo straordinario. Digitando su Google fettuccine Alfredo le citazioni raggiungono la stratosferica cifra di quasi sette milioni. Incredibile, pensando che la ricetta del cuoco romano era nata come affettuoso gesto d'amore per la moglie Ines, prostrata per una difficile gravidanza. Con tre ingredienti di qualità straordinaria: le fettuccine, il burro fresco e il parmigiano.
Ma come in tante storie di successo non mancano le polemiche: a Roma a vantare la primogenitura del piatto oltre al ristorante Alfredo di Via della Scrofa c'è il Vero Alfredo di Piazza Augusto Imperatore dove gli eredi del cuoco si trasferirono dopo aver venduto l'originario ristorante. «Le fettuccine sono da sempre e sempre saranno, un gesto d'amore e premura verso chi le assaggia», afferma Mario Mozzetti, proprietario insieme a Veronica Salvatori dell'antico ristorante di Via della Scrofa. «E la loro storia aggiunge - non è solo parte della cultura gastronomica ma dell'intero patrimonio nazionale e storico italiano».In entrambe le location romane, inutile dire, che domani sera sarà giustamente festa grande e così per tutta la settimana con tanti ospiti e i piatti della tradizione.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Di Maio: «In Francia deficit al 2,8%. Faremo come loro, anche l'Italia è sovrana»
Decreto sicurezza, ok Cdm: stretta su migranti e sgomberi Leggi il testo
Versace, accordo con Michael Kors
Studentessa violentata a Firenze Fermato un 25enne senza fissa dimora
Primo trapianto di faccia al Sant'Andrea: «Sospetto rigetto per la paziente»