Elezioni regionali: a Latina vince Parisi ma non basta. Consiglio, attesa per le preferenze

Chiuso nella notte lo spoglio delle prefenze in provincia di Latina in tutte le 508 sezioni. Ma mancano all'appello ancora alcune sezioni  delle provincie di Roma e di Frosinone e quindi non si può ancora procedere all'attribuzione dei seggi. Parisi ha vinto in provincia di latina ma il risultato non è bastato. Nicola Zingaretti si è imposto a livello regionale ed è stato riconfermato presidente della Regione Lazio.

Ore 23.30 Riepilogo della situazione a Latina
Stallo nella rilevazione dei seggi, fermi da un po' a 374 su 508. In provincia di Latina è confermata la vittoria - inutile - di Stefano Parisi che raggiunge il 40,77% dei voti seguito da Roberta Lombardi al 27,7%. Zingaretti, nel frattempo confermato alla guida del Lazio, si ferma al 23,7%. Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ottiene il 4,9%. Si tratta di dati ormai cristallizzati, destinati a cambiare di qualche decimale che risulterà però decisivo nell'assegnazione dei seggi. Finora sono in testa nelle preferenze e praticamente certi della riconferma soltanto Forza Italia, con l'uscente Giuseppe Simeone, e il Movimento 5 stelle con l'uscente Gaia Pernarella. 

Ore 22.30
Il presidente uscente della Regione, Nicola Zingaretti, annuncia la sua vittoria e la conferma alla guida del Lazio. In provincia di Latina prosegue lo scrutinio, l'attenzione è concentrata ora sull'assegnazione dei seggi. Secondo il sistema elettorale c'è il rischio che non si arrivi a quattro eletti direttamente, ma si debba attendere una ulteriore ripartizione. Restano comunque ai primi posti nei partiti attualmente in corsa Giuseppe Simeone di Forza Italia e Gaia Pernarella dei 5 stelle, entrambi uscenti, mentre nel Pd si attende il dato definitivo per capire se scatterà il seggio che dovrebbe andare a Salvatore La Penna. Attesa anche per Lega e Fratelli d'Italia, incerti sul consigliere pontino

Ore 20.48
Mentre continuano ad arrivare i dati dalle sezioni a ritmo finalmente più spedito, circolano dagli entourage di partiti e candidati le prime indicazioni per le preferenze. Viene dato per scontato che Forza Italia ottenga un seggio - con Giuseppe Simeone al momento avviato verso la conferma - che la stessa cosa tocchi al Movimento 5 stelle che anche in questo caso confermerebbe Gaia Pernarella. Il Pd, invece, vede al momento in testa il segretario provinciale Salvatore La Penna che prenderebbe il posto dell'uscente Enrico Forte. Sul quarto seggio a disposizione della provincia di Latina si saprà solo a scrutinio praticamente ultimato se spetterà alla Lega o a Fratelli d'Italia ovvero se dai "resti" potranno uscire sorprese per i 5 stelle o Forza Italia.

Ore 20.10
Il quadro in provincia di Latina è ormai definito per le regionali, con Stefano Parisi che è stabile al 41,06%, Roberta Lombardi al 27,96% e Nicola Zingaretti al 22,48%, con Sergio Pirozzi che si attesta al 5,15%. Le sezioni sono 274 su 508 e ormai sono rappresentative dell'intero territorio.
Riguardo alle liste il Movimento 5 Stelle si conferma primo partito con il 20%, segue Forza Italia con il 18,65%, Pd con 15,72%, Lega con il 14,58% e Fratelli d'Italia con il 12% 
 
Ore 19.10
Quando le sezioni scrutinate sono 135 su 508 Parisi guadagna qualcosa, salendo al 40,84%, seguito da Roberta Lombardi al 28,14 e Nicola Zingaretti al 22,28%. Si conferma la tendenza di destra della provincia di Latina, oltre al boom del Movimento 5 stelle, crollo verticale del centro-sinistra rispetto al passato

Ore 18.12
Scrutinate 86 sezioni su 508 a Latina. Parisi ha ottenuto 19 mila voti (39,67%), seconda la Lombardi (28,68%), solo terzo Zingaretti 22.98%.

Aggiornamento 18
Sempre in testa, anche se in leggero calo, il candidato del centro-destra Stefano Parisi quando in provincia di Latina sono state scrutinate 54 sezioni su 508. Arriva al 41,4% seguito da Roberta Lombardi del Movimento 5 stelle al 26,2% e Nicola Zingaretti al 24,01%
Nel capoluogo, dove sono chiuse le operazioni in 8 sezioni su 116, Parisi è al 43%, Lombardi al 30,2 e Zingaretti al 18,9%. Il Movimento 5 stelle primo partito al 25,8%. segue la Lega al 20,8%

Aggiornamento 17.20
Quando le sezioni scrutinate sono 12 su 508 il dato di Parisi cala leggermente, ma il candidato del centro-destra si mantiene in testa in provincia di Latina con il 43,9%. Segue Roberta Lombardi dei 5 stelle con il 28,1 e quindi Nicola Zingaretti con il 19,7%. Tra i partiti si conferma - in provincia - il boom della Lega che viaggia al 19,7%, mentre il primo partita è il Movimento 5 stelle con il 24,2%

Aggiornamento 16.50
Si conferma il trend positivo per Stefano Parisi che quando le sezioni scrutinate sono 4 passa al 47%, mentre risale Zingaretti al 22% in un testa a testa con la Lombardi. 

Aggiornamento 16.02
Prime due sezioni scrutinate, entrambe nel capoluogo, danno in netto vantaggio a Latina il candidato del centro-destra Stefano Parisi è al 49,05%, la Lombardi è seconda con il 24,93% e Zingaretti terzo con il 16,74%. Va ricordato come, nel corso degli anni, i dati di Latina sono stati determinanti per la vittoria del centro-destra alle regionali.

E' iniziato nei 508 seggi della provincia di Latina lo scrutinio per le elezioni regionali, dopo la lunga notte - e in alcuni casi la chiusura soltanto questa mattina - per le politiche.  Nessuna sezione ancora ha fornito dati che sono, come per la Camera e il Senato, a rilento. 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Nave Ong in attesa di un attracco Salvini: «Malta apra porti a Lifeline» La Valletta: «No. Non ci compete»
Vaccini, Salvini contro l'obbligo «Inutili 10, scuole aperte ai bimbi» No di Giulia Grillo
Dall’epatite al morbillo, la prevenzione è decisiva Anteprima sul Messaggero Digital
Morti lo chef Narducci e un'amica
Uccise la moglie a bastonate, ergastolo al dermatologo Cagnoni