Civita Castellana, l'8 marzo si parla di luoghi di guerra e lavoro femminile

Otto marzo a Civita Castellana (Viterbo): per la festa delle donne si parla di parallelismo tra i luoghi di guerra e l’agro falisco. L’appuntamento è fissato a partire della ore 17 presso il museo della ceramica a piazza Marcantoni.
A firmare l’iniziativa l’assessorato alla Cultura di Civita Castellana l'associazione Mafalda e le altre e la Sezione Soci Coop Civita Castellana, in collaborazione con Biodistretto delle Forre e della via Amerina, Coldiretti Viterbo e Rotary club Flaminia Romana.« Affronteremo il tema dei paesi devastati dalla guerra e il nostro territorio ha spiegato l’assessore Vanessa Losurdo- che ha precorso i tempi nell’ambito del lavoro femminile. Dalle operaie delle fabbriche fino alle imprenditrici agricole, la nuova frontiera dell’agricoltura declinata al femminile».

Il programma prevede la proiezione del film documentario “ La Forza delle donne” di Laura Aprati e Marco Bova. Modera: Chiara Taizzani giornalista. Intervengono: Laura Aprati giornalista e sceneggiatrice; Primavera Dominicis Associazione Miele Falisco apicoltura biologica;Chiara Castelli Salumificio Sa.No.; Laura Guglielmo, scrittrice de “Veterane: storie di donne e di fabbrica”;Giovanna Capati e Paola Lelli az. Agricola Capati; Jennifer Mitchell Rotary Club Flaminia Romana – progetto Orti urbani;Maria Giovanna Craba Azienda agricola Craba; Andrea Ferrante responsabile relazioni esterne del Bio-distretto Della Via Amerina.

Al termine è previsto un buffet e offerto dal Biodistretto delle forre e della via Amerina

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Trovati i fondi per deficit/Pil a 2,04% tassa solo su auto extra-lusso e Suv fondi per metro e buche di Roma
La Roma torna al successo Genoa battuto per 3-2
Flixbus, 37enne comasca la vittima dell'incidente a Zurigo: gravi 2 italiani
Carabiniere difende un tedesco dagli ultrà: «Ho fatto solo il mio dovere»
Italia al gelo, -12° in Umbria. Nevica in Appennino, domani pioggia al Sud