Caso Bellomo, altri magistrati potrebbero subire l'azione disciplinare

Altri giudici, oltre al pm di Rovigo Davide Nalin, sarebbero coinvolti, a vario titolo, nella gestione della Scuola fondata del consigliere di Stato Francesco Bellomo per la preparazione del concorso in magistratura nella quale ai corsisti veniva imposto un dress code, fatto per le donne di  minigonne e tacchi a spillo.

La procura generale della Cassazione sta avviando accertamenti su di loro dopo aver ricevuto dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa le carte del procedimento disciplinare a carico di Bellomo. I magistrati ordinari, per i quali venisse accertato un loro ruolo nella Scuola, rischierebbero di subire un'azione disciplinare, perché avrebbero violato la norma che vieta a giudici e pm di gestire o insegnare nelle scuole di preparazione per il concorso in magistratura.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
«Alfie sta morendo, niente trasferimento in Italia» Il padre: è omicidio, 3 medici sono colpevoli
Liverpool, fermati 2 ultrà romanisti In coma il tifoso dei Reds Video
Tra Concertone e Champions allerta sicurezza nella Capitale L'anteprima sul Messaggero Digital
5 Stelle, Berlusconi evoca Hitler Salvini lo gela: «Meglio tacere»
Scorciatoia 25 aprile compromesso “pratico” per andare al governo