28 febbraio 1950 A Roma il Sifar compila un dossier sull’apparato paramilitare del Pci

A Roma il Sifar compila un dossier di 137 pagine sull’apparato paramilitare del Pci, a capo del quale ci sarebbero 4 uomini: Luigi Longo per il Pci, Sandro Pertini per il Psi, Emilio Lussu per gli azionisti e l’ex prefetto di Milano Ettore Troilo. Per gli aspetti più marcatamente militari, i responsabili sarebbero entrambi comunisti: Arrigo Boldrini, presidente dell’Anpi ed Elio Barontini, affiancati da Gisella Floreanini, Fausto Nitti e dal generale della riserva Mario Roveda. L’apparato sarebbe suddiviso in due livelli, uno palese che conterebbe su 50.000 uomini e uno occulto che ne disporrebbe 77.000. 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Rebibbia, detenuta lancia i due figlioletti dalle scale: neonato muore, grave bimbo di 2 anni
Olimpiadi 2026, stop di Giorgetti: «Candidatura dell'Italia muore qui»
Tangenti, arrestato De Santis, il sindaco di Ponzano Romano Indagati Verdini, Ciocchetti e Coratti
Manovra, il ministro Tria: «Ridurre carico fiscale per la classe media»
Fondi Lega, raggiunto l'accordo: il partito verserà 600.000 euro l'anno